Cronaca

Disperso in Arno: dopo tre giorni le ricerche non hanno dato alcun esito

Iniziato alle prime luci dell'alba di domenica il 4° giorno di ricerche di Davide Pellegrini

Sono riprese all'alba di stamani, domenica 16 dicembre, le ricerche di Davide Pellegrini, il 21enne disperso nel fiume Arno da mercoledì sera. Nonostante gli sforzi i primi tre giorni di ricerche non hanno infatti ancora dato alcun esito positivo. Anche oggi le squadre operaranno sia in superficie che con i sommozzatori. Verrà utilizzato inoltre anche un elicottero del nucleo di Arezzo.

Secondo quanto ricostruito, il ragazzo si è gettato per recuperare il barchino che si era allontanato dalla sponda del fiume, nonostante il padre Riccardo supplicasse di non farlo. I due, padre e figlio, secondo gli investigatori, stavano tornando da una battuta di caccia di frodo nel parco di San Rossore: a suffragare l'ipotesi il ritrovamento di un fucile sul luogo della tragedia (il padre ne possiede diversi, regolarmente detenuti) e un daino morto, ucciso da un proiettile, rinvenuto lungo la sponda del fiume. Il padre è indagato per bracconaggio, anche se al momento la priorità resta quella di ritrovare Davide, nonostante lo scorrere delle ore spenga le speranze di ritrovare il corpo almeno in tempi brevi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disperso in Arno: dopo tre giorni le ricerche non hanno dato alcun esito

PisaToday è in caricamento