Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca

Sanità: 74 milioni di debito, fornitori in crisi, ma rimedia la Regione

L'assessore regionale alla sanità Daniela Scaramuccia ha annunciato lo stanziamento di 95 milioni di euro per il pagamento dei fornitori. Entro fine anno altra tranche da 142 milioni di euro

Novantacinque milioni di euro in arrivo dalla Regione Toscana per gli Estav che potranno così pagare i fornitori in attesa. Una boccata d'ossigeno per la Usl 5 e l'Azienda Ospedaliero Universitario Pisana in debito con i fornitori di ben 74 milioni di euro. In realtà starebbe all'Estav pagare, ma i ritardi si accumulano e così la questione è bollente, visto che gli Estav, che si occupano di acquisti, pagano in ritardo, circa 280 giorni dopo la data della fattura, creando non pochi grattacapi alle ditte fornitrici.

La questione è stata sollevata da due consiglieri regionali Pdl Giovanni Donzelli e Stefano Mugnai. Nel bilancio 2010 dell'Estav Nord Ovest risultano infatti arretrati accumulati per 25.967 milioni di euro per le forniture di dispositivi ospedalieri alla Usl 5 di Pisa e 48.164 milioni di euro in carico all’Azienda ospedaliera universitaria. A questi devono poi essere aggiunti 1,3 milioni non riscossi dal conto della Fondazione Gabriele Monasterio.

Così dalla Regione l'assessore alla sanità Daniela Scaramuccia ha comunicato la soluzione. Infatti il CIPE (Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica) ha sbloccato l’erogazione alle Regioni delle risorse del Fondo Sanitario Nazionale.

Grazie a questo “sblocco”, alla Regione Toscana sono stati erogati 95 milioni di euro, finalizzati al pagamento dei fornitori Estav. “Entro il 31 dicembre - annuncia l’assessore Scaramuccia - compatibilmente con la disponibilità di risorse regionali verranno erogati ulteriori 142 milioni di euro, che avranno la stessa finalità”. Entrambi gli importi (per un totale di quasi 250 milioni di euro) vanno ad aggiungersi alle erogazioni ordinarie dei mesi di novembre e dicembre di circa 493 milioni mensili.
Compatibilmente con l’iter procedurale richiesto, saranno inoltre erogati alle aziende sanitarie fondi specifici per il finanziamento del loro piano investimenti.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: 74 milioni di debito, fornitori in crisi, ma rimedia la Regione

PisaToday è in caricamento