rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Porta a Mare

Porta a Mare: dalla Curva Nord un defibrillatore in ricordo di 'Mau'

Iniziativa di solidarietà promossa dal tifo organizzato nerazzurro

Un nuovo defibrillatore a servizio di Porta a Mare. E' l'omaggio della Curva Nord, che ha destinato all'acquisto del dispositivo salvavita il ricavato dell'edizione 2022 del torneo 'Mau Ovunque' organizzato dai Rangers, e poi lo ha donato a Progetto Homeless, la cabina di regia per gli interventi dedica alla marginalità grave della Società della Salute della Zona Pisana.

La scelta di metterlo a disposizione di tutto il quartiere è della stessa SdS e degli operatori delle cooperative 'Il Simbolo' e 'Arnera' cui è affidata la gestione dei servizi della struttura di via Conte Fazio e dell'unità di strada. Il tutto nel ricordo di Maurizio Alberti, l'ultras nerazzurro scomparso nel febbraio del 1999 per le conseguenze di un attacco cardiaco subito un paio di settimane prima allo stadio 'Picco' durante il match con lo Spezia.

Stamani la cerimonia di consegna al cinema Arno, luogo di ritrovo per generazioni di portammaresi, dove è stato collocato il nuovo defibrillatore alla presenza di una delegazione dei Rangers, dei familiari di Maurizio, del gruppo ultras di cui Maurizio faceva parte, di Lorenzo Del Zoppo, assessore alle Politiche sociali di Vecchiano in rappresentanza dell'assemblea dei soci della SdS, dell'assessore alle Politiche sociali del Comune di Pisa Veronica Poli, del parroco di San Giovanni al Gatano don Italo Lucchesi, del vicepresidente della Cooperativa 'Il Simbolo' Alessandro Carta, degli operatori di Progetto Homeless, del dottor Maurizio Cecchini, promotore della Onlus 'Cecchini Cuore' da anni impegnata nella diffusione dei defibrillatori nel territorio cittadino (a Pisa ce ne sono 566) il cui contributo è stato fondamentale anche per individuare la collocazione migliore per il defibrillatore, e di Daniele Gallea, capogruppo del Cisom di Pisa, realtà promotrice dell 'ambulatorio etico all'interno della struttura di via Conte Fazio.

“Credo che da un'iniziativa così bella arrivi un doppio messaggio - ha detto Lorenzo Del Zoppo, assessore alle Politiche sociali di Vecchiano e componenti dell'Assemblea dei Soci della SdS - un esempio tangibile di altruismo e solidarietà vera, due valori sempre più rari e che qui trovano attuazione concreta, e soprattutto tutta un'altra narrazione di quello che sono il mondo ultras e il tifo organizzato che sono fatti soprattutto di passione, vissuta in modo comunitario, sia sui gradoni di uno stadio che nelle iniziative solidali in città. A dispetto di chi li vorrebbe consumatori passivi seduti su un divano davanti a una pay-per view”.

“Quella di oggi è l'ultima goccia di un vero e proprio mare di solidarietà con cui, da anni, la Curva Nord inonda la città - ha aggiunto l'assessore alle Politiche sociali del Comune di Pisa Veronica Poli - a loro va tutta la stima e l'apprezzamento dell'amministrazione comunale”.

Emozionati anche i genitori di 'Mau', presenti all'iniziativa: “Maurizio non ha avuto giustizia, ma da 24 anni siamo stati accompagnati da questo straordinario abbraccio fatto di centinaia di dimostrazioni d'affetto e decine d'iniziative di solidarietà, inclusa questa - ha detto la madre Vanetta - per l'ennesima volta grazie di cuore a tutti gli amici di Maurizio e a chi ci è vicino pur non avendolo conosciuto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta a Mare: dalla Curva Nord un defibrillatore in ricordo di 'Mau'

PisaToday è in caricamento