Cronaca

Cimiteri di Casciana Terme-Lari: il gruppo "Insieme è possibile" denuncia l'incuria

Presentata una interrogazione urgente al Sindaco ed alla Giunta per segnalare la grave situazione di degrado in cui versano alcuni cimiteri del territorio Comunale. Si tratta nel particolare dei cimiteri di Lari e Perignano

Non decorosi per la loro funzione sociale e pericolosi per l'incolumità. La lista di opposizione "Insieme è possibile" di Casciana Terme-Lari ha presentato una interrogazione urgente al Sindaco e alla Giunta per mettere in luce la situazione di degrado che affligge i cimiteri di Lari e Perignano. Si richiede un repentino intervento con indicazione di tempi e modalità, operazioni che le precedenti amministrazioni non sarebbero state in grado di fare.

"In quello di Lari – si legge nel comunicato – ci sono tombe sconnesse e consistenti infiltrazioni d’acqua, per cui un’intera zona, diventata pericolosa, è da anni transennata impedendo di fatto la possibilità per i familiari dei defunti di accedere alle tombe dei propri cari". La situazione è stata segnalata nel tempo "anche con forza e pubblicamente da semplici cittadini, senza che ad oggi sia stato posto alcun rimedio".

Sempre a Lari una parte del cimitero è stato ampliato, con lavori che si sono prolungati per oltre 10 anni. La lista segnala come in questo periodo i defunti sono stati posti in depositi provvisori, spostati solo di recente con evidente disagio e aggravio di spese per le persone. "Non ci sembra giusto che a pagare il prezzo di carenze amministrative e organizzative dell'Amministrazione Comunale debbano essere i cittadini"

Perignano vive una situazione simile. "Circa 2 anni fa sono partiti i lavori di ampliamento, con la costruzione di nuovi loculi e di alcune cappelle gentilizie. I lavori si sono interrotti inspiegabilmente a novembre dello scorso anno e ad oggi non si hanno notizie delle cause della sospensione ne di quando riprenderanno e saranno ultimati. Anche in questo caso si costringono le famiglie a sopportare per anni disagi notevoli tumulando i defunti in depositi provvisori, nonostante che i costi dei loculi nell'ex Comune di Lari siano tra i più cari di tutta la Valdera".

La lista "Insieme è possibile" denuncia poi con forza che l'ampliamento in atto a Perignano non prevede alcuna zona di sepoltura a terra, nonostante la legge lo preveda espressamente. Peraltro sembra che siano in esaurimento i posti in campo comune, da ciò ne conseguirebbe "una progettazione inadeguata e miope e senza nessuna programmazione decente che arreca danni gravissimi ai cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cimiteri di Casciana Terme-Lari: il gruppo "Insieme è possibile" denuncia l'incuria

PisaToday è in caricamento