rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023

"Asfaltatura come spot elettorale": i residenti di via Norvegia attaccano l'amministrazione

Al termine dei lavori finanziati dal Comune, l'Unione sindacale di base denuncia la situazione di degrado che ancora permane tra i palazzi popolari

"A pochi mesi dalle elezioni per il rinnovo del consiglio comunale abbiamo rivisto l’assessore Latrofa in via Norvegia con una bella foto di fronte ad alcune strade sommariamente asfaltate, dopo una grattatura superficiale del vecchio manto stradale". I residenti della case popolari del quartiere di Cisanello, insieme ai rappresentanti dell'Unione sindacale di base, denunciano il lavoro "sommario eseguito dall'amministrazione, che ha puntato su un intervento da spot elettorale e niente più".

"In tutto il resto del quartiere rimangono buche enormi. La spesa chiarisce la qualità dei lavori: 30mila euro, mentre per via Crispi 467mila euro e per via Santa Maria e piazza dei Cavalieri 1,5 milioni di euro. Due pesi e due misure". "Un particolare che Latrofa si è dimenticato è il rifacimento delle fogne sotto quel pezzo di nuovo manto stradale, per cui andrà tolto di nuovo l’asfalto, gettando soldi pubblici per un selfie elettorale".

I rappresentanti di Usb spiegano che "in queste settimane abbiamo raccolto più di 100 firme nel quartiere per gli annosi problemi che lo assillano". Sotto la lente d'ingrandimento dei residenti ci sono:
- Il manto stradale e i marciapiedi di tutto il quartiere sono dissestati, con continui incidenti che coinvolgono soprattutto anziani e bambini.
- L’illuminazione notturna in alcune zone è inesistente, peggiorando i pericoli di incolumità personale di tutti gli abitanti.
- I palazzi continuano ad essere in uno grave stato di abbandono, con problematiche strutturali che abbiamo evidenziato da anni. Dove sono finiti i progetti per accedere ai fondi del 110%?
- Molti ascensori sono malfunzionanti e pericolosi, lasciando spesso interi palazzi a piedi. Occorre sostituirli con ascensori moderni!
- Il giardino dell’ex asilo Timpanaro manca di percorsi per portatori di handicap e il pallaio si trasforma in una pericolosa piscina di cemento, da togliere al più presto.
- Il grande spazio verde adiacente al giardino Timpanaro è ridotto ad un immenso acquitrinio abbandonato, da bonificare e aggiungere allo spazio attrezzato.
- I marciapiedi e i bordi delle aiuole sono infestati da piante spontanee che vanno tagliate con continuità dalle ditte addette, non dagli abitanti!
- Il sistema fognario è da sempre insufficiente per le esigenze dei palazzi. I costi per gli interventi di svuotamento pesano sugli inquilini e in alcuni palazzi spesso esondano, creando gravi problemi sanitari per gli abitanti.
- L’abbattimento di ogni barriera architettonica presente nel quartiere.

I rappresentanti del sindacato concludono: "Chi pensa di averci accontentato con qualche centinaio di metri di asfalto superficiale si è sbagliato. Non vogliamo attendere le prossime elezioni per ottenere questi lavori. Ci batteremo insieme agli abitanti di via Norvegia perché vengano fatti tutti i lavori necessari".

Denuncia degrado case popolari via Norvegia Pisa 20 gennaio 2023

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

"Asfaltatura come spot elettorale": i residenti di via Norvegia attaccano l'amministrazione

PisaToday è in caricamento