Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca Cascina / Via Santa Maria

Cascina: abbandono e grave incuria del verde pubblico

Il Wwf Pisa segnala all'Amministrazione una situazione di degrado cittadino in via Santa Maria. A risultare senza manutenzione sono le piante ad alto fusto e l'erba dell'area pubblica da tagliare, con alberi in procinto di morire

Il Settore Verde Urbano del Wwf di Pisa ha segnalato all'Amministrazione Comunale, Sindaco e Vice Sindaco compresi, la "grave ed inaccettabile situazione di degrado e danneggiamento in cui ormai da anni si trovano le aiuole a verde pubblico localizzate in via Santa Maria, davanti alla Chiesa di San Giorgio di Cascina".

I quattro alberi di leccio presenti, piantumati alcuni anni fa in sostituzione dei pini domestici, sono in pessime condizioni: tre stanno seccando ed uno di essi è fortemente pendente, poiché da tempo mancante dell'adeguato sostegno di pali-tutori. I tronchi delle giovani piante sono gravemente danneggiati dal filo metallico che si è conficcato all'interno di essi.

"Piante abbandonate a se stesse dal momento in cui sono state messe a dimora – affermano gli ambientalisti – i pali/tutori di sostegno e le relative legature non sono stati sostituiti e/o rimpiazzati, il terreno intorno ai tronchi non è mai stato dissodato e non sono state effettuate le opportune concimazioni periodiche". Il Wwf segnala poi l'erba alta un metro e mezzo, che ha fagocitato le panchine impedendo di fatto l'utilizzo delle stesse da parte dei cittadini, soprattutto persone anziane. L'associazione ha quindi chiesto che venga effettuato un intervento di manutenzione ordinaria e straordinaria del verde nell'area in questione.

Le priorità segnalate sono: sia rimosso con le opportune attenzioni il filo metallico che sta 'stritolando' gli alberi e che molto probabilmente ne sta causando il disseccamento, sia anche effettuato una disinfezione in corrispondenza dei tronchi danneggiati; vengano sostituiti i pali-tutori di sostegno agli alberi se ancora necessari e all'esemplare inclinato sia apposto un palo con forcella laterale al fine del suo graduale raddrizzamento; in caso di morte di una o più piante le stesse siano prontamente sostituite con altre della stessa essenza e grandezza; venga effettuata una periodica manutenzione del verde nell'area ed anche nelle altre zone a verde pubblico presenti nel Comune con controllo da parte degli addetti incaricati di monitorare nello specifico la situazione di alberi ed arbusti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina: abbandono e grave incuria del verde pubblico

PisaToday è in caricamento