Cronaca

Delfino spiaggiato a Tirrenia: non è l'esemplare dell'Arno

Gli accertamenti dei veterinari di Arpat, IZSLT e Cetus al momento escludono che si tratti dello stesso animale. Saranno eseguite altre analisi per capire la causa della morte

Foto dal sito Arpat

Il delfino che si è spiaggiato nella notte tra sabato e domenica 22-23 aprile nei pressi del Bagno Fiorella a Tirrenia era un tursiope femmina, anziana, di 3 metri di lunghezza e 180 chili di peso. Questo l'accertamento compiuto la mattina di ieri, 24 aprile, dall'Arpat e dai veterinari dell'Istituto zooprofilattico sperimentale Lazio e Toscana sezione Pisa e Cetus Viareggio.

Il primo esame sui resti presenti nello stomaco ha evidenziato la presenza di resti di cefalopodi (probabilmente polpi) e pesci molto digeriti, il delfino si era quindi alimentato non di recente ma comunque in mare, data la presenza dei cefalopodi. Ciò ha portato al momento ad escludere che si tratti dell'esemplare che ha nuotato in Arno per circa 2 mesi.

Adesso i veterinari condurranno esami virologici, parassitologici e batteroeologici specifici per determinare la causa della morte dell'animale, ma data la decomposizione avanzata della carcassa non è detto che i risultati daranno indicazioni utili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delfino spiaggiato a Tirrenia: non è l'esemplare dell'Arno

PisaToday è in caricamento