Cronaca Via Cariola

Via Cariola, un altro (lungo) passo avanti: trovata l'intesa con il Governo

Nel corso di un'altra riunione con il ministero delle infrastrutture e dei trasporti, è stato definito il testo dell'accordo di programma che porterà alla risoluzione del problema del gruppo di case vicino all'aeroporto

Definito ieri a Roma il testo dell’accordo di programma per la delocalizzazione delle case di via Cariola a Pisa. I ministeri dell’infrastrutture, dell’economia e finanze e della difesa, insieme a Regione Toscana, Provincia e Comune di Pisa, Enac e Sat, hanno completato il lavoro di stesura del documento che adesso dovrà passare all’approvazione di tutte le parti.

“Ci siamo dati un traguardo per la firma ufficiale a metà dicembre - spiega il presidente della Provincia Andrea Pieroni, presente a Roma con l’assessore comunale Ylenia Zambito e l’amministratore delegato di Sat Gina Giani - abbiamo richiesto come enti pisani che avvenga nella nostra città alla presenza del presidente della Regione e del ministro dell’infrastrutture”.

“Abbiamo chiuso con oggi un lavoro tecnico impegnativo e siamo soddisfatti per il risultato ottenuto - conclude Pieroni - complessivamente per l’intervento saranno destinati 16,5 milioni di euro. I lavori vedranno l’Enac come soggetto attuatore, con l’appoggio operativo della Sat”.

Dunque per la fumata bianca sull’accordo di programma che darà il via all’atteso progetto di trasferimento delle famiglie residenti nelle vie Cariola e Carrareccia a ridosso dell’aeroporto, adesso mancano davvero solo le firme, "Che - assicura l’Assessore comunale all’Urbanistica Ylenia Zambito - arriveranno sicuramente entro il 15 dicembre".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cariola, un altro (lungo) passo avanti: trovata l'intesa con il Governo

PisaToday è in caricamento