Forconi alla stazione di Pisa: pagheranno per i ritardi alla circolazione ferroviaria

Nella notte tra martedì e mercoledì un gruppo di circa 35 persone dirette alla manifestazione di Roma pretendeva di salire su un treno senza pagare il biglietto: la Polizia ha evitato che la situazione degenerasse

Dovranno pagare per i ritardi causati alla circolazione ferroviaria i manifestanti che nella notte tra martedì e mercoledì hanno bloccato per circa due ore l'Intercity 799 diretto a Roma per il corteo dei forconi. Saranno inoltre denunciati per interruzione di pubblico servizio. In una nota, la Questura di Pisa spiega che il leader del gruppo è un fruttivendolo di 35 anni, di Massarosa (Lucca), già conosciuto alle forze dell'ordine.
Del gruppo facevano parte anche due donne che, assieme agli altri, pretendevano di salire a bordo del convoglio sprovviste di biglietto. L'intervento delle forze di polizia ha impedito che la protesta degenerasse ulteriormente, imponendo ai manifestanti l'acquisto del biglietto per un treno interregionale.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'ospedale Cisanello si prepara al picco: "E' previsto nel prossimo fine settimana"

  • Coronavirus: muore studente universitario di 30 anni

  • Coronavirus: 265 nuovi casi positivi, 19 morti in 24 ore

  • Trovato morto in Austria: avviate le indagini

  • Coronavirus: 254 nuovi casi in Toscana, 3.226 i contagi 

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

Torna su
PisaToday è in caricamento