rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Aggressioni, pestaggi, minacce: denunciate sei persone

I soggetti sono stati protagonisti di tre episodi violenti che si sono consumati sul litorale la scorsa estate

La Squadra Mobile della Questura di Pisa ha concluso le indagini su tre episodi di brutali aggressioni, avvenute la scorsa estate sul litorale pisano, denunciando alla Procura della Repubblica un totale di 6 persone per i reati di lesioni gravi in concorso. Effettuate anche perquisizioni domiciliari, che hanno consentito di sottoporre a sequestro materiale probatorio di riscontro alle ipotesi investigative, come magliette indossate durante i pestaggi. Inoltre, per arginare il rischio di reiterazioni dei gravi fatti contestati e garantire un'estate tranquilla sul litorale, il questore una volta notificati dagli agenti gli avvisi di conclusione delle indagini (che preludono al loro rinvio a giudizio), ha emesso nei confronti di tutti 'Daspo Willy', che inibisce l'accesso ai locali di Marina di Pisa e di piazza Belvedere a Tirrenia per 1 anno, pena una denuncia penale alla Procura della Repubblica che si andrebbe a sommare a quella già loro contestata dalla indagini della Squadra Mobile e che aggraverebbe la loro posizione di fronte alla Giustizia.

Nei confronti di uno dei 6 indagati, che vanta diversi precedenti, si è aggiunto anche l'avviso orale del questore aggravato da diverse prescrizioni, tra cui il divieto di possedere armi, anche giocattolo, e anche materiale esplodente o apparati ricetrasmittenti. Il primo episodio contestato al primo gruppo, composto da 4 cittadini albanesi di età compresa tra i 38 e i 34 anni, tutti residenti tra Pisa e S. Giuliano Terme, risale al 22 giugno del 2021, quando aggredì per futili motivi, e dopo aver fatto apprezzamenti nei confronti della sua ragazza, un 20enne di Livorno appena uscito da un locale di Marina di Pisa. Nell'occasione, il giovane fu raggiunto da diversi colpi che gli provocarono lesioni prognosticate guaribili in 15 giorni.

Un secondo episodio contestato al gruppo è datato 23 luglio 2021, sempre dinanzi ad un locale di Marina di Pisa, dove destinatario del pestaggio fu un 25enne sempre di Livorno, che rimediò fratture facciali per i tanti colpi ricevuti dagli aggressori. Con un accurato lavoro di ricostruzione, partendo da un dettaglio (una maglietta con un logo particolare), i poliziotti sono risaliti al probabile autore e alla cerchia dei suoi compagni, che sono stati riconosciuti dalle vittime nelle foto contenute negli album fotografici predisposti per l'individuazione dai poliziotti della Scientifica. Altro episodio, non collegato ai primi due, stavolta accaduto in piazza Belvedere a Tirrenia il 2 settembre 2021, sempre davanti ad un locale pubblico e sempre per futili motivi preceduti da una plateale provocazione: vittime due minori, un 17enne e un 15enne originari della Lombardia, picchiati con violenza da due pisani, un 21enne ed un 19enne, anche loro inchiodati dalle indagini di raccolta delle prove da parte degli investigatori della Questura. Oltre all'azione investigativa e penale, il questore ha inteso assicurare il più possibile una tranquilla estate sul litorale, attraverso servizi di controllo del territorio aggiuntivi ed emettendo 7 misure di prevenzione, per impedire ai 6 indagati di frequentare locali pubblici sul litorale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressioni, pestaggi, minacce: denunciate sei persone

PisaToday è in caricamento