Cronaca San Rossore

Il presidente Obama in Toscana: manomesso il sondaggio dei luoghi da visitare

A denunciare la falsificazione del sondaggio lanciato dal presidente della Regione Enrico Rossi è il direttore del Parco di San Rossore Andrea Gennai, che ha scelto di non prestarsi all'inganno. Qualcuno ha votato ripetutamente la stessa destinazione

L’indagine on line del presidente della Regione, Enrico Rossi, finalizzata a coinvolgere i cittadini per scegliere le mete da proporre a Barack Obama nel caso di una sua visita in Toscana il prossimo 27 marzo, è stata manomessa. E' Andrea Gennai, direttore del Parco di San Rossore, una delle mete in lizza, a denunciarlo.

L'iniziativa del presidente della Regione Enrico Rossi, che sul suo sito ha promosso un sondaggio per candidare i migliori angoli della Toscana ad ospitare il presidente degli Stati Uniti, è stata vittima di qualche furbetto che con un trucco informatico ha falsato i risultati, votando ripetutamente la propria destinazione quando ciascuno avrebbe dovuto esprimere un voto soltanto.

Il direttore del Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli lo ha segnalato al governatore Rossi.

“Credo che l’iniziativa del presidente sia stata geniale - ha dichiarato il direttore Gennai - ma quando ho capito che qualcuno aveva trovato il modo per esprimere il proprio voto decine o centinaia di volte, mi sono chiesto se avessi dovuto farlo anche io per candidare il mio Parco in competizione con gli altri, oppure se non fosse stato meglio segnalarlo al presidente. Ho scelto la seconda strada, convinto che l’ottima idea di Rossi avesse comunque già raggiunto il risultato: ciascuno di noi è certamente orgoglioso del proprio angolo di Toscana e vorrebbe vederlo in cima alle classifiche, tanto più con la speranza della ambita visita di Obama. La vera forza della Toscana, così come del sistema regionale dei Parchi, è però più nel lavoro di squadra che nella sciocca competizione. Anche il Parco regionale di Migliarino, San Rossore e Massaciuccoli è più forte se invece che da solo va avanti assieme agli altri Parchi ed agli altri innumerevoli tesori della Toscana. Il presidente Rossi, che certamente conosce questi tesori meglio di molti altri, saprà scegliere con equilibrio dove condurre il presidente Obama, così come tutte le altre personalità, per far vedere di cosa è capace la nostra bellissima Toscana!”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente Obama in Toscana: manomesso il sondaggio dei luoghi da visitare

PisaToday è in caricamento