Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Coltano

Depuratore di Coltano, tutto fermo: "A quando l'inizio dei lavori?"

Il consigliere Dell'Omodarme (Art 1-Mdp) ripercorre la vicenda dopo lo stanziamento di 300mila euro reperiti dalla Regione Toscana

"Il tempo passa ma alcuni problemi restano". E' l'amara riflessione con cui il consigliere comunale di Art 1-Mdp Juri Dell'Omodarme denuncia la situazione di stallo vissuta per l'avvio dell'intervento per il nuovo depuratore di Coltano dopo l'accordo di programma siglato nel dicembre 2013

da Regione Toscana, Provincia di Pisa, AIT, Gestore del servizio idrico integrato, Comune di Pisa e Ente Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, con lo stanziamento di 300mila euro da parte della stessa Regione.

"E’ proprio incredibile come dopo varie annunci ancora i lavori non siano partiti, mi domando quanto ancora i cittadini di Coltano devono aspettare?" attacca Dell'Omodarme che ripercorre la vicenda.

"Tutto è iniziato con l’esposto di alcuni cittadini nel lontano gennaio 2013 per un intasamento su un tratto di fognatura mista su Via Palazzi, loc. Coltano, e le problematiche correlate (cattivi odori, sversamenti di liquami) causate da un problema all’impianto di depurazione di Coltano - spiega il consigliere comunale - a seguito di sopralluoghi e verifiche da parte degli organi competenti e a?tti ispettivi che personalmente a più riprese ho presentato, la questione sembrava essere risolta, o meglio in data 20 dicembre 2013 è stato firmato l’accordo di programma per il ripristino delle condizioni di sicurezza ambientale dello scarico di Coltano e per la realizzazione del depuratore. Dopo varie adempimenti urbanistici e procedure necessarie che sono state espletate in soli 5 anni…, diciamo…. che oggi la situazione è molto più chiara e semplice ma ancora l’ultimo passaggio non è stato fatto, manca l’avvio dei lavori".

"Dalle informazioni in mio possesso risulta che il progetto definitivo realizzato da Acque Spa è pronto, ci sono i finanziamenti della Regione Toscana, ci sono tutti i pareri necessari per avviare i lavori da parte degli enti pubblici coinvolti, la domanda pertanto sorge spontanea: quanto ancora dobbiamo attendere per l’avvio dei lavori? - si chiede Dell'Omodarme - spero che Arpat, Usl e il sindaco abbiano sollecitato tutti gli organi preposti affinché si arrivi al più presto alla realizzazione del nuovo depuratore superando il problema e il pericolo ambientale sempre presente a Coltano".

"Se in tempi brevi non ci saranno risposte concrete e l’avvio dei lavori - conclude il consigliere comunale - sarò costretto a continuare con la presentazione di nuovi atti ispettivi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Depuratore di Coltano, tutto fermo: "A quando l'inizio dei lavori?"

PisaToday è in caricamento