Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Diabete giovanile, incontro in Comune: "Mancano psicologi e pediatri"

Il punto sulla situazione a Pisa è stato fatto dalla Commissione politiche sociali, insieme al responsabile del reparto di Diabetologia pediatrica dell'Aoup e l'Associazione Giovani Diabetici

Si è svolto lunedì scorso, 12 febbraio, in Comune, un incontro tra l’Associazione Giovani Diabetici di Pisa e la Commissione politiche sociali del Consiglio Comunale. Ad introdurre il tema il professore Giovanni Federico, responsabile del reparto di Diabetologia pediatrica dell’Auop, che ha delineato pregi e difetti della struttura di assistenza: "A Pisa abbiamo, unica in Italia, l’ambulatorio di transizione, un luogo per il passaggio dall’età evolutiva a quella adulta, ma mancano psicologi e, soprattutto per il futuro, i pediatri".

La presidente dell’Associazione Giovani Diabetici, Lucia Nicoli, ha illustrato le tante attività della sua organizzazione: "Siamo oltre 50 soci e dopo i corsi di aggiornamento per i pediatri di famiglia sulla prevenzione della chetoatocidosi diabetica, dopo alcune giornate di sensibilizzazione, per il futuro ci stiamo impegnando per promuovere il miglioramento continuo dell’assistenza ai bambini con diabete mellito e la promozione dei campi scuola per l’educazione dei bambini all'autogestione".

Su 100mila abitanti in media, ogni anno, scoprono di essere diabetici dalle 8 alle 10 persone. Secondo Diabete Italia, la rete delle Comunità Scientifiche e delle associazioni tra persone con diabete, 3 milioni di italiani hanno il diabete, e sono diagnosticati e seguiti: si tratta del 4,9% della popolazione. Si stima anche che 1 milione di persone (1,6% della popolazione) abbia il diabete, ma non sia stato diagnosticato. Nel 2030 si prevede che in Italia le persone diagnosticate con diabete saranno 5 milioni. Esistono due forme principali di diabete mellito. Il diabete di tipo 1 che in genere colpisce bambini nel quale il corpo non è più capace di produrre insulina o ne produce molta poca, e il diabete di tipo 2, che di solito colpisce  gli adulti per lo più in sovrappeso nel quale il corpo produce insulina in modo inadeguato.

La sede dell’Associazione Giovani Diabetici di Pisa è presso la Clinica pediatrica dell’Aoup, in via Roma 35 (email: agd.pisa@gmail.com cell. 334 3966786).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diabete giovanile, incontro in Comune: "Mancano psicologi e pediatri"

PisaToday è in caricamento