Cronaca

Tumore al seno, al Centro senologico attiva la diagnosi citologica in tempo reale

Un supporto importante nell’ambito della diagnostica del carcinoma della mammella

Avviato nel Centro senologico dell’Aoup il servizio di cito-assistenza con la metodica ROSE (Rapid On-Site Evaluation) che permette all’anatomopatologo di valutare immediatamente la congruità del prelievo citologico e di fare contemporaneamente la diagnosi, coadiuvando il radiologo senologo durante l’esecuzione di agoaspirati diagnostici su lesioni mammarie o linfonodi ascellari sospetti. La finalità è perfezionare l’iter diagnostico delle pazienti in carico al Centro clinico.
La citologia mammaria riveste infatti un ruolo fondamentale nell’ambito della diagnostica del carcinoma della mammella, costituendo un esame di secondo livello che viene effettuato come supporto diagnostico di esami clinici o strumentali.

La metodica è stata messa a punto dal professore Antonio Giuseppe Naccarato, direttore dell’Unità operativa di Anatomia patologica 1 universitaria, e dal dottore Cristian Scatena, dirigente medico e ricercatore in servizio nella medesima struttura, insieme ai collaboratori anatomopatologi, il dottore Giuseppe Nicolò Fanelli e la dottoressa Cecilia Taverna.
Un servizio che dunque ottimizza il percorso assistenziale delle pazienti in carico al Centro senologico diretto dalla professoressa Manuela Roncella, completando significativamente le indagini radiologiche della Sezione dipartimentale di Senologia radiologica diretta dalla dottoressa Carolina Marini e riducendo anche i tempi di attesa per la diagnosi.
Un sentito ringraziamento va all’Associazione senologica internazionale per aver supportato la formazione fuori sede dei medici anatomopatologi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore al seno, al Centro senologico attiva la diagnosi citologica in tempo reale

PisaToday è in caricamento