Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Passaggio digitale terrestre: si tenta di limitare gli inevitabili disagi

Tra le iniziative attivate un sala operativa in cui i vari Comuni potranno in tempo reale dare informazioni ai cittadini per la risoluzione di problemi legati al passaggio al digitale

Prove tecniche di “Switch-off”. In vista dell’ormai vicina conversione di Pisa e del suo intero territorio dal segnale televisivo analogico al digitale terrestre, la Provincia ha ospitato una riunione, organizzata insieme alla Regione (attraverso Rtrt-Rete telematica Toscana), con i rappresentanti di tutti i Comuni. Obiettivo: informare gli amministratori sulle misure in programma per ridurre al minimo i disagi dei cittadini utenti. “E di disagi, purtroppo, ce ne saranno” sottolinea il coordinatore di Rtrt, Oreste Giurlani. “Inutile negare che l’anticipo del passaggio al prossimo 18 novembre, rispetto alla previsione iniziale di giugno 2012, rende le cose più complicate. E soprattutto impegna economicamente le persone in un periodo già di recessione”. In questo contesto la Provincia, ha dichiarato il presidente Pieroni, “proseguirà, come fatto finora, il proprio impegno per facilitare le operazioni di infrastruttura e per supportare enti locali, famiglie, imprese. Consapevole di come la tv rappresenti, oltre che un presidio di democrazia, anche un utilissimo ausilio sia per le categorie più deboli, sia per aree e località marginali”.

Sono stati poi i tecnici della Regione a esporre le iniziative attivate per garantire una diffusa e corretta informazione ai cittadini e un servizio di assistenza pratica rispetto alle problematiche che emergeranno. In particolare, per i Comuni sarà allestita una sala operativa, contattabile con tutti gli strumenti multimediali (telefono, Skype, e-mail, videoconferenze), alla quale rivolgersi per ottenere notizie in tempo reale sul grado di copertura raggiunto via via dal digitale e su eventuali rallentamenti o disfunzioni. In questo contesto, la Provincia, ha assicurato l’assessore all’innovazione Nicola Landucci, “si farà carico di raccordare le esigenze delle amministrazioni ed elaborerà una scheda sintetica riportante i principali compiti ai quali ciascuna di esse dovrà provvedere”.

Per i cittadini saranno attivati punti informativi ad hoc utilizzando la rete dei Paas-Punti di accesso assistiti a Internet e le strutture delle organizzazioni di volontariato disponibili a collaborare. Speciale attenzione inoltre sarà rivolta ai giovani, promuovendo momenti informativi nelle scuole, uno dei quali è imminente a Pisa, con una presentazione a cura di Rai-Way in programma giovedì prossimo 20 ottobre, dalle 10 alle 12, al liceo scientifico Buonarroti.
In generale, poi, tutte le indicazioni utili saranno veicolate attraverso il completo ventaglio dei canali istituzionali, a partire da un’apposita sezione informativa on line, accessibile all’indirizzo www.regione.toscana.it/tvdigitale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio digitale terrestre: si tenta di limitare gli inevitabili disagi

PisaToday è in caricamento