rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Calci

Continua il percorso di digitalizzazione: Calci riceve 300mila euro dal Pnrr

L'obiettivo è rendere più 'smart' ed efficaci i servizi della pubblica amministrazione

Continua il lavoro del Comune di Calci per aumentare la digitalizzazione per una maggiore efficienza della Pubblica Amministrazione e, conseguentemente, di migliori e più efficaci servizi e anche di un risparmio in termini economici per i cittadini. Poco meno di 30.000 euro sono invece stati riconosciuti per gli interventi di digitalizzazione già realizzati fra 2021 ed inizi di questo anno. Adesso, inoltre, grazie alle risorse europee Pnrr per ulteriori 120.000 euro circa, si lavorerà al passaggio dei servizi 'in cloud', un fattore essenziale per migliorare la sicurezza di dati e procedure, attraverso l’utilizzo di piattaforme certificate. Inoltre grazie ad un altro finanziamento di 155.000 euro si metterà mano al nuovo sito dell’Ente ed all’aumento sei servizi 'on-line' per la cittadinanza.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimiliano Ghimenti ha infatti ottenuto il finanziamento a valere su fondi Pnrr di tutte le domande presentate. Un successo importante, dovuto al lavoro del settore 3 del Comune della Valgraziosa, che permette di attingere risorse essenziali per proseguire nella modernizzazione e digitalizzazione del Comune della Valgraziosa. Particolarmente importante è poi l’ottenimento del finanziamento per il rifacimento del sito internet dell’Ente. Un finanziamento particolarmente corposo ed importante, quest’ultimo, che, oltre al rifacimento del sito istituzionale, permetterà di aumentare il numero di istanze e servizi (come la richiesta di iscrizione al nido di infanzia, le richieste di bonus economici o la richiesta di accesso agli atti) che i cittadini potranno richiedere in formato digitale, quindi comodamente da casa.

"In una piccola comunità come la nostra - si legge in una nota della Giunta comunale - il contatto diretto e personale con i cittadini non può essere superato in toto, e resta anzi la forma preferita dalla nostra amministrazione, tuttavia è indubbio che un comune più 'smart' sia anche un comune più efficiente e rispondente alll’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimiliano Ghimenti e alle esigenze della comunità. Per questo abbiamo continuiamo a spingere sull’acceleratore della modernizzazione e digitalizzazione a vantaggio dei cittadini. Un grande grazie va al lavoro del Settore guidato dalla dottoressa Orsucci ed al supporto informatico dell’Ente". Il Comune ricorda che già fra 2021 e l'inizio di quest’anno era aumentato il numero delle pratiche che possono essere sbrigate on line ed era stata totalmente rinnovata la sezione del sito comunale dedicata ai 'servizi on-line'. Un beneficio concreto per i cittadini. I servizi online consentono infatti di sbrigare pratiche con più velocità, snellezza e da remoto evitando di doversi recare di persona al palazzo municipale.

CERTIFICATI ON-LINE. In ogni momento è possibile richiedere e stampare alcuni certificati di anagrafe e stato civile per sé e per la propria famiglia anagrafica direttamente da pc, tablet e smartphone. Nello specifico i certificati che possono essere richiesti on line sono: anagrafico di nascita, anagrafico di morte, anagrafico di matrimonio, di cancellazione anagrafica, di cittadinanza, di residenza, storico di residenza, di stato civile, di stato di famiglia, di stato di famiglia e di stato civile, di residenza in convivenza, di stato di famiglia Aire, di stato di famiglia con rapporti di parentela, di stato libero, anagrafico di unione civile e di contratto di convivenza. Utilizzare questa metodologia è anche più conveniente perché l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Massimiliano Ghimenti ha deciso di azzerare i costi dei diritti di segreteria dei certificati stessi rendendo, di fatto, questi servizi gratuiti per i cittadini. Unico costo che resta è naturalmente quello inerente l’applicazione del bollo laddove previsto da disposizione di legge. L’accesso a questo servizio è consentito ai cittadini residenti o iscritti all’AIRE (l’anagrafe degli italiani residenti all’estero) tramite Spid o CNS.
SPORTELLO ATTIVAZIONE SPID. I cittadini di Calci possono attivare gratuitamente presso gli uffici comunali lo SPID (identità digitale). Il servizio viene svolto su appuntamento, ogni martedì dalle ore 15 alle 17. Come prenotarsi? Basta contattare in orario di ufficio il numero 050939598 oppure scrivere una e-mail all'indirizzo: spid@comune.calci.pi.it .
PAGOPA. Doveroso altresì sottolineare un altro servizio efficiente - peraltro implementato durante gli anni - ossia le numerose tipologie di pagamenti al comune tramite pagopa: refezione  scolastica, trasporto scolastico, sanzioni per violazioni al codice della strada, sanzioni amministrative, affitti, altre entrate, assegnazione/trasformazione lotti artigianali, carta d'identità elettronica, diritti segreteria, diritti vari, diritto fisso separazione/divorzi, dividendi da società partecipate, oneri condono edilizio, oneri e costo di costruzione, rimborso danni al patrimonio comunale, rimborso utenze (affitti/locazioni/concessioni), servizio celebrazione matrimoni civili, spese registrazione contratti, sponsorizzazione eventi, tosap/cosap, trasferimenti tra enti pubblici, utilizzo strutture comunali
SPORTELLO SUAP. Anche il portale on line dello Sportello Unico Attività Produttive (SUAP), già in funzione da tempo e molto utilizzato da cittadini e professionisti, risulta ora accessibile tramite il nuovo pulsante 'Servizi on line' presente sulla homepage del sito comunale.
APP IO.  Sono stati attivati servizi di messaggistica per 11 procedure comunali: avviso emissione fatture d’incasso, avviso emissione mandati di pagamento, avviso emissione reversali di incasso, comunicazioni da ufficio ragioneria, comunicazioni istituzionali, sanzioni amministrative CdS, altre sanzioni amministrative, servizio anagrafe, servizio elettorale, servizio refezione scolastica e servizio trasporto scolastico.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua il percorso di digitalizzazione: Calci riceve 300mila euro dal Pnrr

PisaToday è in caricamento