Cronaca

Dimissioni consiglieri Ctp 1, ConfLitorale: "Il Comune torni indietro sugli stalli blu"

Dopo la decisione dei componenti del Consiglio Territoriale di Partecipazione, legata all'estensione del parcheggio a pagamento sulla costa pisana, l'associazione di categoria rinnova l'appello all'amministrazione comunale

“Come Confcommercio Pisa e Conflitorale condividiamo la scelta onesta e coerente dei Consiglieri del Ctp 1 Litorale Pisano che hanno rassegnato le proprie dimissioni in segno di protesta contro le decisioni imposte, senza confronto né concertazione, dalla Giunta Comunale che prevede l’estensione spaziale e temporale della sosta a pagamento sul litorale pisano”.

E' questa l'opinione di Fabrizio Fontani, presidente di ConfLitorale ConfcommercioPisa che parla “di atto politico estremamente significativo ed emblematico di ciò che è la risposta del territorio. Dopo il parere fortemente negativo di tutte le associazioni di categoria, anche la rappresentanza dei cittadini e dei residenti che si identifica inequivocabilmente nel Ctp1 ha confermato la netta e ferma contrarietà al provvedimento della sosta a pagamento”.

“Alla luce di tale situazione - questa la conclusione del rappresentante delle imprese - rinnoviamo l’appello all’amministrazione comunale ad un ripensamento che tenga conto delle valutazioni e delle indicazioni del territorio e della comunità. Come associazione di categoria siamo a ribadire l’ingiustizia del provvedimento nella forma e nella sostanza, e confermiamo che manifesteremo il nostro dissenso con le modalità che riterremo più idonee e opportune”.

GIOVANNI GARZELLA (FI-PDL). "L'amministrazione ripensi la decisione assunta, ascolti gli operatori e i cittadini!!! - commenta il capogruppo di Forza Italia - Pdl Giovanni Garzella - la concertazione è il cardine di ogni attività politica, chi non la sa fare e non la vuole fare faccia altre cose perché distrugge con la sua azione politica la politica stessa e le istituzioni. Il coraggio mostrato dai consiglieri del Ctp deve trovare attenzione da parte dell'amministrazione e aprire immediatamente un dialogo con i cittadini, le attività economiche e la politica. Si può trovare sicuramente una soluzione ed un compromesso". "Comunque - prosegue Garzella - è necessario trovare risorse e soluzioni per aumentare la sosta sul litorale prima ancora di fare pagare i dazi. In alcune aree la sosta a pagamento potrà essere una soluzione per i residenti, in altre assolutamente no. Questa decisione deve essere rivista anche perché è stata fatta da persone che non conoscono il territorio, ad esempio nessuno ha pensato a come le centinaia di persone che lavorano alla Stella Maris che soluzione di sosta dovranno avere? E i dipendenti di altre strutture private e pubbliche? Per questo motivo chiedo alla 1 Commissione Consiliare Permanente di audire da subito la Giunta in Commissione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimissioni consiglieri Ctp 1, ConfLitorale: "Il Comune torni indietro sugli stalli blu"

PisaToday è in caricamento