Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Largo Ciro Menotti

Largo Ciro Menotti: dimostrazione di manovra salvavita per il bambino

L'appuntamento è per sabato. Istruttori American Heart Association dell’Aoup spiegheranno come comportarsi in caso di soffocamento, anche se resta fondamentale la prevenzione, ovvero evitare che i bambini vengano a contatto con oggetti pericolosi

Cosa fare se un bambino rischia di soffocare a causa di un corpo estraneo? "Ci sono manovre semplici e sicure che tutti possono imparare per agire tempestivamente" spiega Alda Mazzei, responsabile del centro di simulazione medica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana. Manovre che tutti potranno imparare e provare sabato 10 ottobre dalle 13 alle 17 in Largo Ciro Menotti dove saranno a disposizione 10 istruttori American Heart Association dell’Aoup con 10 banchini e manichini. Un’iniziativa che si svolge grazie al patrocinio e alla sensibilità di Comune di Pisa e Società della Salute della zona Pisana "per portare avanti un programma di sensibilizzazione dei cittadini e di promozione alla salute" commenta Giuseppe Cecchi, direttore SdS.

L’inalazione di un corpo estraneo (cibo mal ingerito, piccoli giocattoli, spille, monetine) è un problema relativamente frequente, se non affrontata rapidamente e correttamente può essere anche fatale. È la causa del 27% delle morti accidentali dei bambini sotto i 4 anni, 50 bambini l’anno in Italia. "Per questo è fondamentale prima di tutto un’adeguata prevenzione, cioè evitare che i bambini vengano a contatto con oggetti pericolosi - continua Mazzei - e poi saper svolgere correttamente le manovre".

A Pisa il Centro di Simulazione Medica dell’Aoup, quotidianamente opera in questo campo. "Abbiamo come obiettivo, anche sancito per legge, l’addestramento degli operatori sanitari per migliorare la qualità delle cure e gli standard di sicurezza - ha detto Grazia Valori, direttrice del Dipartimento di area amministrativa e dell'unità operativa politiche e gestione delle risorse umane dell’Aoup - lo facciamo con simulazioni e formazione di alta qualità". "La formazione è continua per operatori, studenti e medici laureati con una metodica molto apprezzata - continua Marzia Raffaelli, responsabile dell’Health Training Center di Pisa - ogni anno addestriamo 1.000 persone cui rilasciamo una certificazione riconosciuta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Largo Ciro Menotti: dimostrazione di manovra salvavita per il bambino

PisaToday è in caricamento