Cronaca

Sanità, dipartimento di prevenzione: tra controlli e malattie infettive

Ecco i numeri dell'attività del dipartimento della Asl 5: nel 2012 sono stati controllati 884 aziende e 340 cantieri edili. 182 gli allevamenti visitati il cui controllo ha evitato la diffusione di malattie infettive

E' stato presentato questa mattina un bilancio sul dipartimento di prevenzione dell'Asl 5 che effettua funzione  di informazione, formazione, assistenza e controllo. Formazione nei confronti di coloro che esercitano un’attività commerciale, nei luoghi di lavoro, presso le camere di commercio e, in genere, in tutte le attività che si svolgono nei luoghi di vita e di lavoro. Per quanto attiene all’informazione è presente uno sportello unico della prevenzione (SUP), aperto tutti i giorni che da informazioni agli utenti su tutte le pratiche e procedure relative alle diverse autorizzazioni; assistenza nei confronti dei produttori, dei datori di lavoro, dei professionisti, ecc., una sorta di consulenza gratuita e cioè assistenza all’impresa; il controllo si esercita o in accordo con altre istituzioni (Comune, NAS, Direzione Territoriale del Lavoro, INPS, INAIL, Corpo Forestale dello Stato, Capitaneria di Porto) o su delega della magistratura, o su iniziativa del dipartimento stesso o su allerta di terzi, o per motivi sanitari, o emergenze.

Il dipartimento di prevenzione è presente sulle tre zone della Asl (Pisana, Valdera, Alta Val di Cecina) ed è articolato in tre settori: Prevenzione e Sicurezza sui Luoghi di Lavoro (PSLL); Igiene e Sanità Pubblica e Igiene Alimenti e Nutrizione e Medicina dello Sport (ISP-IAN); Sanità Pubblica Veterinaria (SPV), inoltre fanno parte del dipartimento  anche la Medicina Legale e l’Educazione alla Salute. Le persone che vi lavorano sono circa 180 e comprendono medici, veterinari, ingegneri,  chimici, tecnici della prevenzione, amministrativi.

ALCUNI DATI  2012

PSSL: rilasciati 150 pareri tecnici; controllato 884 aziende e 340 cantieri edili; chiuse 85 inchieste per infortuni sul lavoro; attivato 30 inchieste per malattia professionale; 279 visite sanitarie sui lavoratori; rilasciati 155 pareri per la tutela delle lavoratrici madri; rilasciati 88 pareri per nuovi insediamenti lavorativi; 18935  verifiche su impianti e attrezzature; 441 procedimenti sanzionatori per un totale di € 783.000,00.  Inoltre, il PSSL ha attivato un progetto di formazione aggiuntiva ai lavoratori dei cantieri edili e ai tecnici professionisti che si occupano dei cantieri, presso il PSLL è stato attivato uno sportello per supportare la microimpresa, un modo per aiutare la piccola impresa a districarsi nella miriade di leggi, è attivo anche un punto di asciolto per gli RLS (Responsabile dei Lavoratori per al Sicurezza). 

VETERINARIA: controllato 182 allevamenti, tali controlli hanno permesso di mantenere la nostra zona ufficialmente indenne da malattie infettive (TBC, brucellosi e leucosi bovina enzotica);  4511 registrazioni di cani in banca dati regionale; 58 controlli a stabilimenti a bollo CEE; 137 controllo al dettaglio; 48339 controlli su animali macellati; 194 controlli su animali morsicatori; 142 controlli sulla farmacovigilanza; 92 controlli sul benessere animale (galline ovaiole, stabualri per la sperimentazione animali); partecipato a 44 allerte sanitarie di cui 30 in collaborazione con i NAS e quelli relativi alla sicurezza alimentare con l’igiene e sanità pubblica. Le sanzioni sono state 72 per un valori di € 150.000, 00.

ISP-IAN: indagini epidemiologiche a causa delle recrudescenza di malattie infettive (45 casi di tubercolosi; 2 casi di meningite; legionellosi; ecc.); 640 accessi alla medicina del turismo con 1370 vaccinazioni eseguite; 725 visite di medicina nutrizionale (prevenzione obesità giovanile e disturbi del comportamento alimentare); partecipazione ai corsi di preparazione alla nascita relativamente agli aspetti nutrizionali legati alla gravidanza; 30 controlli su strutture sanitarie e 6 in strutture di fisioterapia; 340 sopralluoghi derivati da segnalazioni dei cittadini; 375 controlli con 129 campionamenti alimenti; 50 allerte sanitarie di tipo alimentare (presenza di micotossine); attivazione sportello micologico; 600 campionamenti di acqua potabile (monitoraggio costante dell’acquedotto). 

MEDICINA LEGALE: 6500 accertamenti di invalidità; 5500 handicap; 200 accertamenti per l’inserimento lavorativo mirati di soggetti disabili (l. 68/99); 1600 visite per rilascio permesso di sosta soggetti con invalidità;  6000 visite commissione medica per patenti di guida; per un totale di 20.000

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, dipartimento di prevenzione: tra controlli e malattie infettive

PisaToday è in caricamento