Cronaca Pontedera

Diploma ad honorem al conservatorio per il compianto musicista Andrea Lanini

Il noto batterista e giornalista di Pontedera è scomparso a causa di un incidente stradale lo scorso 8 marzo. Il riconoscimento viene dal conservatorio Pietro Mascagni, il primo nella storia dell'istituto livornese

Un riconoscimento raro e sentito a chi per la musica aveva una vera vocazione. Il consiglio accademico del conservatorio Pietro Mascagni di Livorno ha deciso di consegnare al pontederese Andrea Lanini un diploma ad honorem. Il noto musicista è purtroppo scomparso a 50 anni l'8 marzo scorso, a seguito di un incidente sulla strada provinciale 2 Vicarese a San Giuliano Terme. Il provvedimento, autorizzato dagli enti nazionali di riferimento, è il primo nel suo genere nella storia dell'istituto livornese ed è estremamente raro in Italia. L'annuncio è stato dato da LivornoToday.

Andrea Lanini, amatissimo dai colleghi e molto stimato per le sue eccellenti e poliedriche capacità musicali e professionali, era iscritto al biennio superiore di batteria jazz tenuto da Francesco Petreni. Aveva conseguito la laurea triennale in Cinema Musica e Teatro (Università di Pisa), la laurea magistrale in Teorie della Comunicazione (Università di Firenze) e il diploma in Chitarra presso il Conservatorio Nicolini di Piacenza. E' stato inoltre giornalista pubblicista, responsabile di vari uffici stampa e collaboratore di varie testate giornalistiche.

La commissione speciale si riunirà il prossimo giovedì 27 aprile all'auditorium Cesare Chiti del conservatorio e sarà composta dal direttore, maestro Federico Rovini, e i docenti Francesco Petreni, Mauro Grossi, Andrea Pellegrini e Piero Bittolo Bon. Sarà consegnato alla famiglia, rappresentata dalla fidanzata Vanessa Fiore e dal fratello Alessandro. Alla cerimonia, che si preannuncia molto partecipata e aperta al pubblico, saranno presenti il presidente del conservatorio Emanuele Rossi e i rappresentanti delle istituzioni culturali e musicali con le quali Andrea Lanini collaborato in vario modo: l'Accademia Musicale di Pontedera, la Scuola di Musica Nuovi Suoni di Livorno, l'Associazione Toscana Musica di Ponte a Egola, la Music Academy di Pisa, la Scuola di Musica Bonamici di Pisa, l'associazione VariEtà di Gabbro, Rosignano Marittimo, la Filarmonica 'Volere é Potere' di Pontedera e il Comitato Unesco Jazz Day Livorno. All'interno della cerimonia è previsto un breve omaggio musicale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diploma ad honorem al conservatorio per il compianto musicista Andrea Lanini
PisaToday è in caricamento