Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Università, nasce Diritti a Sinistra: un impegno a 360° per gli studenti

La nuova associazione studentesca ha l'intento di salvaguardare i diritti degli studenti. Dai tagli nell'università pubblica alla questione affitti per i fuori sede, sono tanti i nodi da sciogliere

E' nata ufficialmente oggi Diritti a Sinistra, la nuova associazione di studenti universitari, che vuole farsi portavoce all’interno dell’Università di Pisa dei diritti degli studenti, per garantire a tutti in ogni aspetto della vita universitaria la parità di opportunità ed il diritto all’accesso ad ogni grado della formazione per i capaci e meritevoli. L’intento è quello di rappresentare gli studenti dell’università, tutelando il diritto allo studio in ogni suo aspetto e la qualità dell’università pubblica, tramite l’esercizio della rappresentanza in tutti i contesti istituzionali.

E la neonata associazione ha già le idee chiare sul da farsi in concreto. "In questo momento, di fronte ai tagli che rischiano di compromettere i diritti degli studenti, intendiamo impegnarci per garantire le borse di studio che sono uno strumento fondamentale per molti, ma che rischiano di sparire per la mancanza di finanziamenti, a causa dei tagli operati dal Governo sul fondo nazionale, e per le scarse risorse rimaste a disposizione degli enti locali - si legge in un comunicato dell'associazione - crediamo indispensabile anche una battaglia per chiedere con forza al Governo di finanziare adeguatamente l’università pubblica. Ci opponiamo fermamente fin da ora ad ogni ipotesi di abolizione del vincolo del 20% del FFO come massimo della contribuzione studentesca, perché crediamo sia dovere dello Stato assicurare una formazione pubblica di qualità ai propri cittadini. Siamo convinti che uno Stato non possa infatti trascurare temi essenziali quali la cultura e la ricerca, soprattutto in un paese come l’Italia".


Oltre all'intenzione di spingere l'ateneo pisano ad adottare la Carta degli Studenti, recentemente approvata dal Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, che regolamenta i rapporti tra lo studente e l’università e ne stabilisce i diritti su temi quali la didattica, i criteri di valutazione e le esperienze di stages e tirocini, Diritti a Sinistra si fa tutore anche dei problemi degli universitari fuori sede alle prese con l'affitto della casa. "Vogliamo aiutare i fuori sede - prosegue l'associazione nel comunicato - ad informarsi sulle tutele normative ed a trovare le tipologie contrattuali più adatte per le loro necessità, in modo da garantire loro tutti gli strumenti per scegliere, all’interno di quanto previsto dalle norme, l’opzione più adatta alle proprie esigenze ed assicurare loro le tutele legislative garantite dall’esistenza di un contratto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, nasce Diritti a Sinistra: un impegno a 360° per gli studenti

PisaToday è in caricamento