Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Disagi sui treni regionali, una lettrice: "La toilette la trovate 'a naso'"

Una lunga lettera che ci ha inviato Maura dove racconta tutte le varie vicissitudini che ha dovuto e deve tuttora affrontare durante i suoi frequenti viaggi sulla linea Pisa-Firenze. L'abbonamento aumenta, ma i servizi offerti restano gli stessi

Avevamo lanciato ieri la richiesta a voi lettori di segnalarci i disagi sui treni regionali della linea Pisa-Firenze. Ci ha scritto Maura che ha fatto un resoconto della situazione. Ecco cosa ci ha raccontato:

"Scusate lo sfogo, ma con una richiesta come la vostra verrebbe da scrivervi papiri di disagi che quotidianamenre dobbiamo affrontare per recarci sul posto di lavoro (o di studio).
Pendolare da 6 anni sulla linea Pisa-Firenze non passa settimana senza ritardi, tanto che quando arrivo a casa col treno puntuale mi viene chiesto se per caso ho preso il treno prima. No, era semplicemente il solito treno, stranamente in orario.

Ma fosse tutto qui, non vi auguro di dover utilizzare la toilette. In quella ora/ora e mezzo di viaggio che quotidianamente faccio aimè capita di doverla utilizzare.
Non sapete dov'è la toilette più vicina al vagone in cui siete seduti? Nessun problema, la trovate 'a naso'. Incamminandovi in una direzione potete già percepire l'odore di pipì stantia. Non commento in quale stato sia possibile trovarla, visto che magari qualcuno leggerà tutto ciò in ora di pranzo.

Qualora aveste la fortuna di non doverla utilizzare, sarete alle prese con lo scegliere la carrozza fortunata: ovvero quella con l'aria condizionata d'estate ed il riscaldamento di inverno. E non viceversa. Passare un'ora al freddo d'inverno la mattina alle 6:00 non è piacevole, così come non è piacevole capitare nella carrozza senza aria condizionata a luglio alle 16:00. Il tutto sperando che non ci siano finestrini bloccati. Che non si chiudono in inverno e che non si aprono in estate. E si, capita più spesso di quanto crediate.

Scelta la carrozza fortunata (sempre in un numero limitato all'interno di ogni treno), bisognerà vedere quanto è piena di 'fortunati' che hanno preso posto lì. Il posto a sedere è spesso una guerra, come è una guerra far capire alle persone che la borsa possono tenerla in braccio, oppure metterla sul ripiano sopra di loro.
Le condizioni delle carrozze talvolta non sono delle migliori, sedili rotti, scritte in bella vista, colate di unto sui vetri.

In sei anni mi sono visto aumentare il prezzo dell'abbonamento di ormai-ho-perso-il-conto, ma sono per certo almeno 30 euro in più ogni mese. Li pagherei anche volentieri, vedessi un miglioramento delle condizioni e dei servizi offerti.

Arrivati in stazione poi, c'è da fare i conti con il solito gruppo di mendicanti che ti assale se prendi un caffè alla macchinetta, se fumi una sigaretta, se hai una valigia e fatichi un po' a portarla dietro".


DISAGI SUI TRENI REGIONALI DELLA LINEA PISA-FIRENZE? SEGNALATELI A PISATODAY@CITYNEWS.IT

 

Potrebbe interessarti: https://www.pisatoday.it/cronaca/caldo-treni-toscana.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PisaToday/163307690398788

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi sui treni regionali, una lettrice: "La toilette la trovate 'a naso'"

PisaToday è in caricamento