Cronaca San Rossore

Discarica nel Parco di San Rossore, l'Ente: "Stiamo cercando di combattere certi atteggiamenti"

La Guardia di Finanza ha sequestrato un'area nella zona di Cascine Vecchie dove sono presenti rifiuti di ogni tipo. L'Ente Parco precisa di essere già al corrente della situazione. Martedì scoperto e sanzionato un operatore privato

Una discarica a cielo aperto all'interno del Parco di San Rossore, nella zona di Cascine Vecchie. Frigoriferi, carcasse di motocicli, batterie di auto, bidoni con olio esausto: insomma rifiuti delle più svariate tipologie che la Guardia di Finanza ha provveduto a sequestrare, presentando denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica di Pisa.

Una realtà, quella rinvenuta dai finanzieri in realtà già nota all'Ente Parco. "L’attuale gestione aveva già preso atto della situazione, peraltro risalente a tempi non recenti e imputabile al verificarsi di atteggiamenti inaccettabili e al perpetuarsi di abitudini già combattute in più di una occasione - fanno sapere - non più tardi di martedì 18 marzo, ad esempio, grazie all’aiuto del Corpo Forestale dello Stato, col quale recentemente l’Ente Parco ha rinnovato la convenzione di collaborazione, è stato scoperto e sanzionato un operatore privato, che esegue lavori all’interno della tenuta stessa, per abbandono irregolare di rifiuti".

"La Direzione dell’Ente, quindi, non senza difficoltà, dovute anche alla grave carenza di personale, ha nel corso degli ultimi mesi ridefinito, e sta continuando a farlo - proseguono dal Parco - numerose attività svolte all’interno e al di fuori della Tenuta di San Rossore, riportando le stesse in una dimensione più consona".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica nel Parco di San Rossore, l'Ente: "Stiamo cercando di combattere certi atteggiamenti"

PisaToday è in caricamento