rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca San Piero a Grado

San Piero a Grado: l'argine dell'Arno trasformato in discarica

La scoperta è stata fatta dopo le segnalazioni di un cittadino. Indaga la Polizia Municipale

Carcasse di vecchie auto, bombole di gas, cumuli di macerie e materiale edile, misto a rifiuti urbani come plastica e bottiglie, abbandonati sull'argine del fiume a San Piero a Grado, in un'area demaniale lungo l'Arno. Questo lo spettacolo desolante che si è presentato agli agenti della Polizia Municipale di Pisa che sono intervenuti sul posto a seguito delle segnalazioni di un cittadino, per avvertire dei ripetuti abbandoni di rifiuti nell'area e chiedere un intervento.

Una squadra di 11 unità della Polizia Municipale tra polizia giudiziaria, nucleo di polizia edilizia e ambientale e distaccamento Sud, sono intervenuti nei giorni scorsi sul viale D'Annunzio per accedere alla zona indicata e sequestrare una vasta area demaniale di circa di 600 metri quadri, sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale in quanto parte del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli. All'interno dell’area, quasi lungo tutto l'argine del fiume ed addirittura, in alcuni punti già immerso nell'acqua, gli agenti intervenuti hanno trovato il cumulo di rifiuti abbandonati, soprattutto macerie, che ha richiesto l'intervento anche della polizia idraulica della Regione Toscana.

Dopo il sequestro dell'area, la polizia giudiziaria procederà adesso con le indagini per individuare i responsabili dell’abbandono di materie edile, perseguibile come reato penale, mentre l'Ufficio Ambiente del Comune si occuperà della rimozione dei rifiuti e della bonifica dell'intera area.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Piero a Grado: l'argine dell'Arno trasformato in discarica

PisaToday è in caricamento