Mezzi dei Vigili del Fuoco da rinnovare: fermi i distaccamenti volontari di Ponsacco, Lari e Vecchiano

Il Comando centrale di Pisa spiega la situazione dei presidi sui territori

I distaccamenti volontari dei Vigili del Fuoco di Ponsacco, Lari e Vecchiano sono fermi perché tre APS, Auto Pompa Serbatoio, il mezzo principale di soccorso, richiedono riparazioni troppo costose per l'utilità residua. E' quanto ha spiegato il Comando provinciale di Pisa in una nota, che fa luce nel dettaglio sulla questione e sui meccanismi di intervento.

"Il Comando di Pisa - si legge - garantisce il soccorso alla popolazione attraverso la sede centrale, i distaccamenti permanenti, Cascina, Castelfranco, Saline di Volterra e Aeroporto, con il supporto dei distaccamentoi volontari di Pontedera, San Miniato, Ponsacco, Lari e Vecchiano. L'operatività dei distaccamenti volontari è determinata da due fattori principali: la disponibilità del personale e la presenza di mezzi e attrezzature. I recenti collaudi e revisioni a cui periodicamente vengono sottoposti i mezzi di soccorso hanno visto mettere a fuori servizio 3 APS. Gli elevati costi per le riparazioni, circa 150mila euro, sono decisamente sbilanciati rispetto alla vita residua di questi mezzi (alcuni di questi hanno 24 anni di vita) e comunque non garantirebbero quella sicurezza necessaria per effettuare un servizio di soccorso tecnico urgente".

"Vi è quindi l’urgente necessità di ammodernamento del parco mezzi - afferma il Comando - che spesso sono datati e usurati, e in alcuni casi si rende necessario prelevare mezzi in dotazione ai distaccamenti volontari a favore dell'attività operativa di quelli permanenti, che devono garantire in primis il servizio tenico urgente H24. Questo è quanto successo al momento ai distaccamenti di Ponsacco, Lari e Vecchiano. Occorre far presente che il Comando di Pisa ha il maggior numero di distaccamenti volontari della Regione e quindi ha maggior necessità di mezzi e attrezzature rispetto ad altre realtà".

"Il Comando ha fatto presente da tempo lo stato del parco veicoli in tutte le sedi istituzionali competenti, chiedendo un potenziamento delle dotazioni, e ha portato a conscenza i capi distaccamento circa la situazione del parco automezzi. Si tratta di una situazione temporanea che si spera si sblocchi con il nuovo anno". "Il Comando - conclude la nota - ha tutto l'interesse ad avere attivi tutti i distaccamenti volontari presenti nella Provincia al fine di ridurre i tempi di intervento e garantire il miglior servizio di soccorso possibile alla popolazione".

Una possibilità è la partecipazione dei singoli comuni alle spese necessarie. Su tale eventualità il Comando rende noto che "un accordo è possibile e il mezzo potrebbe essere tenuto presso il distaccamento in via prevalente e non ad uso esclusivo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Ripartenza scuola e Coronavirus: mezza classe del liceo in quarantena a Pontedera

  • Cadavere di un anziano trovato in un fosso in zona La Fontina

  • Coronavirus in Toscana, 143 nuovi casi: 38 positivi in più a Pisa

  • Cosa fare a Pisa nel weekend: gli eventi del 19 e 20 settembre

  • Piogge e temporali in Toscana: scatta l'allerta meteo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento