rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Centro Storico / Via Giordano Bruno, 42

Iniziative Distretto 42: visita alla ex caserma di una scuola di Bordeaux

Nell'attesa di risposte dal Ministero della Difesa e dall'Amministrazione l'apertura dello spazio di via Giordano Bruno diventa materia di dialogo fra studenti italiani e francesi. Previsti nuovi digiuni di protesta

Proseguono le iniziative del Municipio dei Beni Comuni per mantenere alta l'attenzione sul pericolo di chiusura della ex caserma. Questa mattina 9 aprile due classi di una scuola superiore di Bordeaux hanno visitato la struttura occupata, con gli studenti italiani e francesi che hanno potuto confrontarsi sulle loro estrazioni culturali differenti e fare un'esperienza alternativa. L'incontro era in realtà originariamente previsto per l'ex colorificio: alcuni ragazzi si sono conosciuti ad un campo dell'associazione Libera in provincia di Catania e da qui era nata l'idea degli studenti francesi, in occasione del loro viaggio in Italia, di visitare insieme ai docenti la struttura poi sgomberata.

"Dopo Piazza dei Miracoli e la Cattedrale – spiega la professoressa che ha accompagnato la classe – ho scelto di visitare il Distretto 42. L'idea è nata dalla volontà di mostrare ai ragazzi diversi aspetti della stessa città riconoscendo nel Distretto 42 e nella sua esperienza di recupero e restituzione di spazi abbandonati alla città l'evidenza che la nozione di collettività può avere ancora un significato vero". I ragazzi arricchiscono così il percorso sui temi della decrescita e dei beni comuni che stanno seguendo in classe.

Si allunga intanto l'elenco dei digiunanti che protestano contro l'ostracismo delle istituzioni denunciato dal Municipio. Nei prossimi giorni, dopo Stefano Petroni e Beatrice Bardelli (7 e 8 aprile) sarà la volta di Mariella Ratti (mercoledì 9), Sonja Bortolotto (giovedì 10), Mariella Ratti (venerdì 11), Roberto Lepera (sabato 12), Riccardo Mariani e Sonja Bortolotto (domenica 13). Un costante stato di mobilitazione che, ironia della sorte, va di pari passo con l'offerta mattutina giornaliera di caffè e biscotti all'ingresso del parco intitolato a Don Andrea Gallo: "E' un appuntamento quotidiano a cui invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare nell'attesa dell'arrivo della forza pubblica, condividendo così la nostra risposta alla presunta urgenza dello sgombero".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iniziative Distretto 42: visita alla ex caserma di una scuola di Bordeaux

PisaToday è in caricamento