menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Giuliano Terme, i nuovi buoni spesa saranno distribuiti dal 12 marzo

L'assessore Corucci: "Potrà fare domanda solo chi non l'ha presentata in precedenza"

Torna la distribuzione dei buoni spesa a San Giuliano Terme. Dopo gennaio sarà quindi nuovamente possibile fare domanda per accedere al contributo alimentare straordinario che il Governo ha distribuito tramite i Comuni, con la differenza che a questo giro la precedenza andrà a chi non ha ancora effettuato la domanda. Così è stabilito dalla delibera numero 46 approvata dalla Giunta comunale nella seduta dell'8 marzo. Il portale dei servizi sociali sarà nuovamente attivo, quindi, da venerdì 12 a venerdì 26 marzo (inclusi) e nei prossimi giorni saranno ricordate le istruzioni e i contatti utili per il sostegno alla compilazione delle domande a beneficio di chi avesse bisogno.

"E' stato deciso di dare la precedenza a chi, per un motivo o per un altro, non ha effettuato la domanda durante la scorsa fase di distribuzione dei buoni alimentari, che ha visto il passaggio dai buoni cartacei al portale online - afferma l'assessore alla Casa Francesco Corucci - poi, in base alle risorse rimanenti, valuteremo di erogare i buoni a tutti i nuclei familiari presenti nella banca dati del Comune, quindi sia della prima che della seconda tornata di distribuzione. Ci tengo a ricordare come l'impegno del Comune, relativamente ai bisogni dei cittadini, interessi non solo la parte più evidente e tangibile come quella dei buoni spesa, ma abbracci tanti altri aspetti della vita delle persone. E questo è possibile grazie all'Osservatorio delle povertà e della solidarietà e agli assistenti sociali, che per ogni necessità sono a disposizione della cittadinanza".

"Questa nuova distribuzione dei buoni spesa testimonia la nostra grande attenzione ai bisogni delle persone - conclude il sindaco Sergio Di Maio - per renderla ancora più equa come misura sarà data priorità a chi non ha ancora avuto il contributo alimentare e, ovviamente, ne ha diritto, attraverso i parametri utilizzati finora dagli uffici. Poi, se le risorse saranno sufficienti, si procederà con una seconda distribuzione anche a chi lo ha già avuto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento