Cronaca Centro Storico

Divieto di nuove aperture in centro: l'ordinanza sarà valida altri 6 mesi

Stop a nuove attività di commercio alimentare e somministrazione fino al 31 luglio. E' quanto emerge da un incontro fra l'amministrazione e gli esercenti

Sarà prorogata l'ordinanza della Giunta comunale che prevede restrizioni alle aperture di nuove attività di commercio alimentare e somministrazione di alimenti e bevande. E' quanto emerso alla luce dell'incontro che si è svolto in comune questa mattina, 14 gennaio, alla presenza del sindaco di Pisa Michele Conti, dell'assessore al commercio Paolo Pesciatini, del comandante della Polizia Municipale Michele Stefanelli, della dirigente Alessia Masini.

"Ci è stato garantito - hanno detto dopo il vertice le funzionarie di Confcommercio Donatella Fontanelli e Marina Pansera - che l'ordinanza in scadenza il prossimo 29 gennaio sarà prorogata di altri sei mesi e quindi resterà in vigore fino al 31 luglio 2019. Tale divieto temporaneo impedisce l'apertura di nuovi esercizi di somministrazione e/o di vicinato alimentare che vendono bevande alcoliche, nonché il trasferimento di attività già in esercizio provenienti da altre zone del territorio comunale".

"Non possiamo che esprimere un giudizio estremamente positivo e ringraziamo l'amministrazione comunale che mostra attenzione e sennsibilità su questo tema - commenta il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli - si tratta di un provvedimento che da sempre sosteniamo, convinti della necessità di ostacolare l'apertura indiscriminata di esercizi commerciali di bassa qualità, protagonisti di una concorrenza al ribasso sleale e in alcuni casi persino illegale. Questo provvedimento è il primo e provvisorio passo, in attesa di ridiscutere il nuovo e definitivo Regolamento per la programmazione di alimenti e bevande, in una ottica di seria riqualificazione del commercio di prossimità, di cui Pisa, dopo l'anarchia assoluta dell'ultimo decennio ha un grandissimo bisogno".

Plauso all'amministrazione anche da Confesercenti, presente all'incontro con il responsabile dei pubblici esercizi del centro storico Federico Benacquista, il coordinatore sindacale Giulio Garzella ed il vicepresidente area pisana di Confesercenti Toscana Nord Massimo Rutinelli. "Finalmente - dice quest'ultimo - una proroga al blocco di nuove attività alimentari e di somministrazione nel centro storico non fine a se stessa, ma funzionale ad un nuovo regolamento che disciplini il settore. Nell'ultima riunione del settembre scorso avevamo chiesto con forza che si mettesse mano ad un regolamento che superasse il regime delle ordinanze che andava avanti dal 2014. Siamo soddisfatti che, finalmente, Palazzo Gambacorti abbia imboccato la strada che porta a normative per incidere sui fenomeni di degrado frutto di una liberalizzazione selvaggia in fatto di licenze che ha portato solo danni. Ben venga quindi questa proroga con l'impegno del sindaco Michele Conti di presentarci in tempi brevissimi la bozza del nuovo protocollo che una volta approvato farà decadere il blocco anche prima dei mesi prevista dalla nuova ordinanza".

Le aree interdette all'apertura di nuovi esercizi

Tramontana:

- Area delimitata dall’angolo del Lungarno Pacinotti con Via Curtatone e Montanara, Piazza San Frediano (lato Est), Via San Frediano, Piazza dei Cavalieri, Via Consoli del Mare, Via Sant’Apollonia, Piazza Giordano da Rivalto, Via Carlo Fedeli, Largo del Parlascio, Via S. Caterina, Piazza Martiri della Libertà, Via San Lorenzo (Angolo Piazza Martiri della Libertà), proseguimento di Via S. Lorenzo verso Via Andrea Vaccà Berlinghieri, Piazza San Francesco (lato Ovest), Piazza Alessandro D’Ancona (lato Est), Via Sant’Andrea, Piazza della Repubblica (lato Ovest), Via del Buschetto, Vicolo Toscanelli, Lungarno Mediceo, Piazza Garibaldi (lato Ponte di Mezzo), Lungarno Pacinotti per chiudere all’angolo con Via Curtatone e Montanara. Intero tratto dei 2 lungarni centrali denominati Lungarno Pacinotti e Lungarno Mediceo.

Mezzogiorno:

- Area delimitata dall’angolo del Lungarno Gambacorti angolo Via Giuseppe Mazzini, Via La Nunziatina, Piazza dei Grilletti (lato Sud), Via La Nunziatina, Via San Bernardo, Via degli Albiani, Via San Martino, Via Flaminio Dal Borgo, Piazza San Sepolcro, Lungarno Galileo Galilei, Piazza XX Settembre (lato Ponte di Mezzo) Lungarno Gambacorti fino all’angolo con Via Giuseppe Mazzini, Via Corridoni, Piazza della Stazione, Via Catalani, Via Silvio Pellico, Via Mazzini, Via La Nunziatina, Corso Italia, Via S. Martino, Via Giordano Bruno, Via Benedetto Croce, Via Fratti, Via Vespucci.Intero tratto dei 2 lungarni centrali denominati Lungarno Gambacorti e Lungarno Galilei.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di nuove aperture in centro: l'ordinanza sarà valida altri 6 mesi

PisaToday è in caricamento