Cronaca

Cascina, divieto di fermata e sosta per i camper: "Sia replicato in altri comuni"

La misura decisa dall'amministrazione mira ad allontanare gli insediamenti stabili di nomadi. Confcommercio Pisa appoggia il provvedimento

Foto del 3 luglio dal profilo Facebook del sindaco Susanna Ceccardi

Divieto assoluto di fermata e di sosta nell'intero territorio comunale di camper e veicoli con permanenza di persone a bordo. Il provvedimento, firmato dall'amministrazione comunale di Cascina, è diventato operativo, come ha ricordato lo stesso sindaco Susanna Ceccardi con un post su Facebook datato 3 luglio, con tanto di foto di un controllo effettutato dalla Polizia Municipale.

La decisione trova l'approvazione di Confcommercio Pisa, che con la presidente Federica Grassini commenta: "Se applicata a dovere l'ordinanza dovrebbe poter mettere fine all'annoso problema della permenenza dei rom nel comune e in particolare in alcune aree a maggiore densità di questi insediamenti. Penso ad esempio all'area commerciale di Navacchio, dove la presenza di simili insediamenti, che compromettono evidentemente il decoro, l'igiene e la sicurezza della zona, è particolarmente presente ed ostinata".

Da gennaio di quest'anno già erano state inasprite le sanzioni per gli assembramenti non autorizzati, "ordinanze di sgombero che però - rileva la Grassini - si sono rivelate di volta in volta inefficaci. Bastava spostare i camper di qualche decina di metri e il gioco era fatto. Ma adesso, con il nuovo provvedimento che impone il divieto di fermata e di sosta per 24 ore su tutto il territorio comunale di camper e roulottes trasformati in abitazioni temporanea, ci auguriamo finalmente di poter mettere la parola fine su questi insediamenti abusivi, ripristinando una situazione di normalità e decoro".

Il direttore di Confcommercio Pisa Federico Pieragnoli spinge per l'applicazione e la diffusione della misuta: "Fatto adesso il provvedimento, per raggiungere il risultato sarà decisivo farlo applicare, senza se e senza ma. Invitiamo altresì gli altri sindaci della provincia di Pisa a seguire Cascina e ad adottare un medesimo provvedimento nei confini di loro pertinenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina, divieto di fermata e sosta per i camper: "Sia replicato in altri comuni"

PisaToday è in caricamento