rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Cronaca

Documenti falsi per cittadini stranieri: scoperta banda che operava anche a Pisa

Diciassette le ordinanze di custodia cautelare eseguite nei confronti di altrettante persone che predisponevano falsi documenti per permettere l'ingresso e la permanenza di cittadini stranieri sul territorio nazionale

Associazione per delinquere, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e falsificazione di documenti. Queste le accuse per un gruppo di persone al termine di una complessa attività di indagine condotta dalla Polizia di Stato di Crotone, con l'ausilio delle Squadre Mobili di Pisa, Milano e Terni e del Reparto Prevenzione Crimine di Cosenza e Vibo Valentia. Diciassette le ordinanze di custodia cautelare eseguite proprio in queste ore.

Le indagini, spiega una nota, hanno consentito di raccogliere "gravi elementi indiziari a carico di un'organizzazione criminale, composta da 11 cittadini italiani e 6 stranieri che, in cambio di somme di denaro, predisponeva permessi di soggiorno, visti di ingresso, patenti di guida e carte di identità falsi, per favorire l'ingresso e la permanenza di cittadini stranieri sul territorio nazionale". Il gruppo criminale aveva basi operative, oltre che a Crotone, anche a Pisa, Milano e in Germania, dove uno degli indagati sarà raggiunto da un Mandato d'Arresto Europeo". Tra i soggetti destinatari della custodia cautelare c'è anche un impiegato dell'Ufficio Anagrafe del Comune di Crotone che "rilasciava fittizie dichiarazioni di residenza necessarie per il rinnovo dei permessi di soggiorno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Documenti falsi per cittadini stranieri: scoperta banda che operava anche a Pisa

PisaToday è in caricamento