Cascina: la Società Operaia dona mascherine alla Misericordia e alla Pubblica Assistenza

Lo rende noto la stessa associazione: "Un aiuto nel momento del bisogno"

La Società Operaia di Cascina, memore del proprio ruolo storico di Società Operaia Mutuo Soccorso di Cascina nata nel 1863, è riuscita a recuperare un "congruo numero" di mascherine conformi alle direttive emesse dalla Regione Toscana che saranno donate alla Pubblica Assistenza di Cascina e alla Misericordia di Cascina. 

"L’attinenza della Società Operaia - spiega la stessa associazione - verso queste due entità assistenziali è storica, in quanto dei liberi fondatori della Società Operaia furono dei membri della Arciconfraternita, mentre in seguito, a fondare la Pubblica Assistenza di Cascina fu la Società Operaia stessa nell’aprile del 1900. Ancora una volta, la Società Operaia ha così dimostrato, fornendo mascherine artigianali, il senso di appartenenza alla grande famiglia di artigiani e mobilieri del nostro territorio, oltre che all’aiuto volto alle due associazioni nel momento del bisogno, ricordando così un pezzo di storia cascinese". La Società Operaia inoltre "ringrazia, per parte della donazione e produzione di mascherine la Tappezzeria Cesarsedia di Perignano, ditta storica di imbottiti che ha risposto celermente all'appello e ringrazia anche la socia Meri Gronchi, per l’impegno profuso in questa lodevole iniziativa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento