Coronavirus: la comunità senegalese di Santa Croce dona mille euro

Le risorse sono destinate alla Protezione Civile del comune, che gestisce l'emergenza

Il sindaco di Santa Croce sull'Arno Giulia Deidda ha ricevuto ieri 25 marzo, nel rispetto delle norme di sicurezza per prevenire contagi di Covid-19, i rappresentanti della associazione senegalese Cossan di Santa Croce sull’Arno, il presidente della Pubblica Assistenza Marco Remorini e il presidente della Misericordia Alessandro Marconcini, per la consegna da parte della comunità senegalese di un contributo di mille euro per fronteggiare l'emergenza, da destinarsi alla Protezione Civile, che è l'organo operativo dell'amministrazione comunale impegnata nell'assistenza alla popolazione e in operazioni straordinarie come quelle di sanificazione del territorio.

Il presidente dell’associazione Cossan Omar Dieng ha dichiarato l’intento con cui è stata fatta questa donazione: "E' un piccolo gesto per il Comune di Santa Croce sull’Arno che amiamo tanto, perché è il nostro paese, è dove i nostri bambini vanno a scuola, dove vivono le nostre famiglie. E' il paese che ci ha accolti e dove noi viviamo, lavoriamo e cresciamo i nostri figli. Vederlo in una situazione simile ad uno scenario di guerra ci sconvolge e ci spinge a dare il nostro contributo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questi mille euro - aggiunge - sono il contributo di ogni senegalese. Ognuno di noi ha fatto la sua parte. Perché abbiamo bisogno di combattere insieme questa malattia, per uscirne prima possibile". Il Sindaco Deidda ha ringraziato la comunità senegalese: "Questo è un gesto che commuove. Mi dimostra, ancora una volta, che la nostra è una comunità solidale, che sa essere unita anche nelle emergenze. Non ho mai avuto dubbi sul senso di appartenenza a questo territorio nutrito dalla comunità senegalese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto contro moto a San Giuliano Terme: muore 31enne

  • Lutto all'Aoup: dottoressa muore a 36 anni

  • Coronavirus in Toscana: solo sette i nuovi casi, un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 14 nuovi casi e 6 decessi

  • Coronavirus in Toscana, 18 nuovi casi: un decesso nel pisano

  • Coronavirus in Toscana: 12 nuovi casi e 2 decessi

Torna su
PisaToday è in caricamento