rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca Pontedera

Pontedera, donati due ecografi all'ospedale 'Lotti'

La donazione è frutto dell’iniziativa 'Proteggiamoli!' messa in campo da sei comuni dell’Unione Valdera durante l’emergenza epidemiologica

Un’iniziativa nata nel periodo più nero dell’emergenza epidemiologica, quello in cui i reparti di terapia intensiva degli ospedali del Paese cominciavano a riempirsi di casi di pazienti affetti da Covid-19. In quel momento medici e infermieri si trovavano ogni giorno in contatto con persone che avevano contratto l’infezione e necessitavano di adeguate protezione.

Per questo motivo sei comuni dell’Unione Valdera ovvero Bientina, Buti, Capannoli, Calcinaia, Casciana Terme Lari e Palaia, hanno promosso una raccolta fondi che è servita nell’immediato a rifornire il personale dell’ospedale di dispositivi individuali di sicurezza, quali mascherine di tipo FFP2 e camici, ma che è continuata fino ad arrivare ad una cifra ragguardevole che ha permesso, in accordo con il direttore sanitario della struttura, di acquistare strumentazioni utili dapprima per il reparto di terapia intensiva e poi per l’intero ospedale Lotti di Pontedera.

Venerdì 29 luglio in rappresentanza dei sei comuni dell’Unione, i sindaci Dario Carmassi, Arianna Buti, Arianna Cecchini, Cristiano Alderigi, Mirko Terreni e Marco Gherardini hanno consegnato due sistemi ecografici completi del valore complessivo di circa 44.000 €, da destinarsi uno al reparto di Radiologia e uno al reparto di Rianimazione.

Si tratta di macchinari di ultima generazione in grado di offrire al personale medico dei due reparti interessati un sistema di imaging superiore con profondità e dettagli eccezionali per la più ampia gamma di specialità cliniche.

“La campagna Proteggiamoli - dichiara la presidente dell’Unione - ha coinvolto associazioni, aziende e singoli cittadini dei nostri comuni che ringraziamo di cuore per il loro contributo a questa causa. Credo dobbiamo essere fieri di questa risposta e della generosità che il nostro territorio ha saputo dimostrare in un frangente tutt’altro che facile per famiglie ed imprese. Abbiamo mostrato che la Valdera sa essere solidale e che, grazie all’unione delle forze dei singoli comuni, si possono raggiungere obiettivi importanti in grado di aiutare concretamente molte persone, anche al di fuori dei confini comunali. E’ con immensa soddisfazione quindi che doniamo questi macchinari all’Ospedale Lotti di Pontedera, sicuri che potranno aiutare i reparti di rianimazione e radiologia e con la speranza che siano utili per effettuare diagnosi alle persone che ne hanno bisogno, ma non siano più necessari per monitorare pazienti affetti da Covid-19”.

“Vogliamo ringraziare i cittadini e gli amministratori che in questi anni difficili ci hanno fatto sentire la loro presenza donandoci strumenti, protezioni individuali, pasti per i sanitari in servizio - sottolineano il primario della rianimazione, dott. Paolo Carnesecchi, il primario di Radiologia, dott. Marco Bimbi, e Luca Nardi, direttore sanitario del Lotti - la donazione di oggi è importante, sia perché l’ecografo è uno strumento di uso quotidiano determinante per poter effettuare diagnosi, sia perché usandolo ci ricorderemo della generosità dei cittadini della Valdera e di un momento drammatico come quello trascorso. Questi regali, gli ultimi di una gradita serie, sono nello specifico sistemi ecografici all’avanguardia che saranno davvero utili all’ospedale. Effettuiamo molte ecografie d’urgenza, nella sola radiologia circa 15.000 all’anno e questi strumenti ci faciliteranno tanto il lavoro. Grazie anche a Valerio Panicucci che ci ha supportato nell’acquisto”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, donati due ecografi all'ospedale 'Lotti'

PisaToday è in caricamento