rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca Vecchiano

I 'Giovani di Ieri' di Vecchiano protagonisti di una donazione al Meyer e ad Airc

Il gruppo che riunisce la popolazione anziana di Vecchiano ha destinato in beneficenza i proventi del libro scritto dal presidente Nedo Masoni

Quando la generosità e la solidarietà fanno notizia, tanto più se arrivano da un gruppo di non più giovanissimi. "I nostri 'Giovani di Ieri', gruppo attivissimo a livello sociale per la nostra comunità, continuano a far parlare di sé per atti di concreta generosità. Negli ultimi giorni hanno effettuato infatti delle donazioni a favore dell’Ospedale pediatrico Meyer e di AIRC-Associazione per la ricerca sul cancro" commenta il sindaco Massimiliano Angori, che recentemente ha presenziato anche alla trasmissione di Rai1 'Oggi è un altro giorn'” andata in onda in diretta dal Circolo Arci La Vasca Azzurra di Nodica, dove il gruppo dei 'Giovani di Ieri' ha la sua base strategica.

"Qui ogni settimana il gruppo organizza una tombolata, nel pieno rispetto delle norme anticovid19, e queste occasioni di socialità tra persone anziane diventano spesso anche delle fucine di idee per mettersi al servizio di tutta la comunità vecchianese. E dunque capita che siano proprio i 'Giovani di Ieri' a recarsi presso le Rsa per donare dei panettoni di Natale agli ospiti delle strutture, oppure, come in questo ultimo caso, ad organizzare delle raccolte fondi di oltre 300 euro da destinare in beneficenza grazie anche al libro scritto dal presidente dei 'Giovani di Ieri', Nedo Masoni. I proventi del libro si sono trasformati così in delle donazioni per la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer e per Airc per favorire la ricerca sul cancro. Gesti significativi, da una popolazione non più giovanissima, e che vive comunque della pensione; un vero esempio di altruismo civico il loro, che è stato peraltro fondamentale anche a passare il momento più duro della pandemia, e che diventa uno dei più bei modelli da imitare anche per le generazioni più giovani. Perché finchè c’è vita, c’è sempre un senso profondo da dare alla nostra esistenza" aggiunge il primo cittadino.

"Riteniamo che sia fondamentale per ciascuno recuperare valori quali una vera solidarietà tra persone, un confronto aperto e un benessere che viene dalla buona socialità basata su questi primi due principi" spiega Nedo Masoni, presidente dei 'Giovani di Ieri'. "Il nostro impegno è volto a questo, nella speranza di far del bene alla collettività". "E noi siamo certi testimoni che già lo fanno: un grazie immenso ai Giovani di Ieri" conclude Angori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 'Giovani di Ieri' di Vecchiano protagonisti di una donazione al Meyer e ad Airc

PisaToday è in caricamento