Pontedera: l’Unione Valdera dona una ricetrasmittente al reparto di Anestesia e rianimazione dell’ospedale

La donazione nell'ambito dell'iniziativa 'Proteggiamoli', lanciata durante la prima fase della pandemia di Coronavirus

In questa nuova e delicata impennata dell’emergenza Covid-19, prosegue il rapporto tra gli enti del territorio e l’ospedale Lotti. All’interno dell’iniziativa 'Proteggiamoli', lanciata durante la prima fase della pandemia dai sei comuni dell’Unione Valdera (Bientina, Buti, Capannoli, Calcinaia, Casciana Terme Lari e Palaia), è stata promossa una raccolta fondi che ha portato ad una nuova donazione, dopo quelle di macchinari e dispositivi di protezione avvenute nei primi mesi dell’emergenza e sul finire della primavera. I sindaci dei Comuni promotori, con la presidente Arianna Cecchini, hanno messo a disposizione del reparto di Anestesia e Rianimazione di Pontedera, diretta dal Dott. Paolo Carnesecchi, due coppie di apparati ricetrasmittenti per  facilitare la comunicazione tra il personale in servizio nel reparto ordinario e quello appositamente riaperto per la gestione dell’emergenza Coronavirus. Un altro significativo gesto del territorio nei confronti di una struttura sanitaria sempre più riferimento, ancor più in questa fase emergenziale, per tutta la Valdera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

  • In isolamento Covid da oltre un mese: limbo regolamentare per il 'positivo a lungo termine'

Torna su
PisaToday è in caricamento