Sangue, l'appello delle Guardie di Città: "Andiamo a donare senza paura"

Il gruppo Avis del Corpo Guardie di Città: "Il sangue non si fabbrica ed è un farmaco insostituibile"

Daniele Paolicchi, Coordinatore Generale del Gruppo Donatori sangue del Corpo Guardie di Città

"Andiamo a donare senza paura". E' l'invito rivolto ai cittadini dal gruppo 'Donatori di sangue Corpo Guardie di Città' che, attraverso il suo presidente, Alessandro Bargagna, unitamente al coordinatore generale del gruppo, Daniele Paolicchi, ha colto l’appello del presidente Avis Comunale di Pisa, Paolo Ghezzi, ed ha organizzato una serie di donazioni per maggio e i prossimi mesi. "Il Coronavirus - scrivono in una nota le Guardie di Città - non è un pericolo per chi decide di donare sangue o riceverlo perché al centro trasfusionale dell’ospedale di Cisanello vige il principio di massima precauzione e sono state studiate tutte le misure preventive per garantire la massima sicurezza: il sangue non si fabbrica ed è un farmaco insostituibile. Andiamo quindi a donare senza paura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi volesse donare il sangue può telefonare ad AVIS Pisa 050-41076 o comunicare la propria disponibilità per mail (pisa.comunale@avis.it) fornendo nome, cognome, data di nascita e numero di cellulare. Verrà quindi ricontattato per prenotare la propria donazione o avviare il primo step per diventare donatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana: più di 1.800 i nuovi casi, 5 decessi a Pisa

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento