Calambrone: una sedia da mare per disabili e un defibrillatore allo stabilimento balneare della Polizia di Stato

All'iniziativa ha preso parte anche il questore Paolo Rossi oltre a rappresentanti di associazioni attive nel sociale

Ha partecipato anche il Questore della provincia di Pisa, Paolo Rossi, ieri mattina all’iniziativa, promossa dalla gestione dello stabilimento balneare della Polizia di Stato a Calambrone, per l’acquisto di una sedia da mare per disabili e di un defibrillatore. "Tale iniziativa che rende più agevole e facilmente fruibile il sito marino agli avventori diversamente abili - sottolineano dalla Questura - ha un alto valore civile, unico nella zona, di vicinanza alle persone con particolari patologie, problematica a cuore del fondo assistenza della Polizia di Stato".

All’iniziativa hanno partecipato varie personalità e associazioni, sensibili alle problematiche relative alla fruibilità dei litorali marini ed all’abbattimento delle barriere architettoniche, tra le quali Massimiliano Mattei, campione europeo di surf in rappresentanza dell’associazione Surf4all; Martino Serravalle, campione nazionale di scherma delle fiamme oro della sezione di Livorno; Gianluca Fallani dell’Associazione Italiana Lavori in Acqua per il soccorso in mare con l’ausilio di cani da salvataggio; Pietro Proietti di Assofly, associazione nazionale no profit per il servizio al trasporto aereo di anziani e disabili.

Il Questore, nel ringraziare tutti i partecipanti per la pregiata e condivisibile iniziativa intrapresa, si è soffermato a parlare con il sovrintendente capo della Polizia di Stato, già in servizio presso la Questura di Lucca, Roberto Russo, che ha voluto donare una carrozzina da mare quale segno tangibile di riconoscenza alla grande famiglia della Polizia di Stato della quale egli stesso fa parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento