Cronaca

Sociale: donato un sollevatore per disabili alla Casa Famiglia Marciana di Cascina

L'autore della donazione è Rotaract Club Cascina, che ha contattato la Cooperativa Paim andando a rispondere all'esigenza della struttura

A conclusione dell'anno sociale 2015/2016, i soci del Rotaract Club Cascina hanno donato un sollevatore per disabili alla Casa Famiglia Marciana di Cascina. "È il risultato di un anno di lavoro, di attività promosse per la raccolta di fondi - spiega il Presidente Daniele Ciampalini - che ci ha permesso di donare uno strumento così importante per tutti coloro che ne hanno bisogno".

Il Rotaract è un'associazione di servizio locale promossa dal Rotary International, che accoglie giovani di età compresa tra i 18 ed i 30 anni. Le attività portate avanti sono le più varie e coprono moltissimi ambiti: dalla semplice raccolta fondi ad eventi di sensibilizzazione su temi sociali, dall'attenzione per la cultura all'aiuto attivo per le realtà locali, nazionali ed internazionali.

"La possibilità - prosegue Ciampalini - di acquistare un apparecchio come il sollevatore elettrico Ministrel, la cui cifra è tutt'altro che scontata, è stata, in realtà, una piacevole sorpresa di fine anno sociale, quando ci siamo resi conto che le numerose attività che avevamo messo in campo ci hanno permesso di raccogliere più fondi di quanto ci aspettassimo".

Il presidente dell'associazione fa un bilancio: "Durante l'anno sociale, conclusosi il 30 giugno scorso, abbiamo sostenuto l'associazione Cascinese 'Team Deri' per l'acquisto di un'ambulanza dedicata ai malati di sclerosi laterale amiotrofica; abbiamo sviluppato un progetto di fotografia che ci consentisse di portare l'attenzione locale sulla Certosa di Calci, patrimonio inestimabile a pochi passi da noi e che continua a necessitare ristrutturazione e restauri; abbiamo inoltre finanziato una borsa di studio ad uno studente della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa, il quale ha sviluppato con il suo team una app in grado di insegnare a suonare strumenti musicali anche a bambini affetti da autismo e molto altro ancora".

"Eravamo già pienamente soddisfatti dei traguardi raggiunti in pochi mesi - conclude il presidente del Rotaract Club Cascina -  ma quando abbiamo capito che con le risorse ancora a nostra disposizione potevamo dare ancora un altro contributo alla nostra comunità, abbiamo contattato Paim per sapere quali fossero le esigenze delle strutture e quindi abbiamo effettuato la donazione. Ci auguriamo che questo sia solo il primo passo verso una lunga collaborazione".

"Fino ad ora utilizzavamo un sollevatore manuale – spiega la referente di struttura Casa Famiglia Marciana Tiziana Poggetti - che ci costringeva spesso a movimenti bruschi e improvvisi; ringraziamo Rotaract Club Cascina per questa preziosa donazione che sta permettendo a tutti i nostri operatori di lavorare in sicurezza in quanto questo strumento è molto più maneggievole, più funzionale e adatto ai nostri scopi e ai nostri utenti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sociale: donato un sollevatore per disabili alla Casa Famiglia Marciana di Cascina

PisaToday è in caricamento