Cronaca

Terremoto: la Regione Toscana apre un conto corrente per gli aiuti

L'invito è quello di attendere indicazioni prima di avviare raccolte di vestiario e beni di prima necessità. Inoltre contattare le associazioni prima di andare a donare sangue per assicurare continuità delle donazioni anche nelle prossime settimane

Un conto corrente unico dove far confluire tutte le donazioni per l'emergenza del dopo terremoto, quello che ha sconquassato borghi e paesi del Centro Italia il 24 agosto, seminando morti, feriti e distruzione.
Per affrontare l'emergenza, mentre si continua a scavare tra le macerie di paesi che non esistono più, si stanno allestendo i campi per sfollati: due
quelli in capo alla Toscana, a Mosicchio e Cornillo. Ma si raccolgono anche donazioni e per questo la Regione Toscana, assieme all'Anci (l'associazione
dei Comuni), ha attivato un conto corrente dedicato alla raccolta di fondi.
Il conto è il n. 8888.32 'Toscana per l'emergenza terremoto centro Italia', attivato presso la Banca Mps ag.17 in via Novoli a Firenze. Le coordinate bancarie sono Bban Q 01030 02818 000000888832, Iban IT 43 Q 01030 02818 000000888832, Bic PASCITM1F17.
E proprio la stessa Regione Toscana ha già stanziato un milione di euro su questo conto corrente.

UN ACCOUNT PER I MATERIALI DA OFFRIRE. C'è anche chi offre materiali, ma l'importante in queste situazioni è coordinarsi. Alla Protezione Civile regionale continuano a arrivare infatti offerte di aiuto e di raccolte di vestiario e beni di prima necessità. Ma fino a questo momento il Comitato operativo nazionale non ha formulato richieste in tal senso. Pertanto si invita chiunque voglia organizzare simili servizi ad attendere disposizioni dalla Protezione Civile a seguito di un censimento accurato dei bisogni e delle necessità. Chi avesse da mettere a disposizione strutture d'accoglienza o attrezzature particolari per le operazioni di assistenza in loco, potrà segnalarlo a un account che sarà predisposto al più presto e verrà contattato in seguito.

2 EURO CON UN SMS. Oltre che utilizzando il conto corrente attivato dalla Regione, si può aderire agli aiuti tramite gli sms attivati dalla stessa Protezione Civile per la raccolta fondi, inviando un messaggio al numero 45500, scrivendo 'Protezione civile pro terremotati'. Il costo è di 2 euro.

DONAZIONI SANGUE. La risposta dei donatori toscani all'appello a donare il sangue per i feriti del terremoto è stata davvero eccezionale. Mercoledì le donazioni sono state 642, giovedì quasi il doppio, 1.173. Grande affluenza, come abbiamo testimoniato, anche al Centro trasfusionale di Cisanello a Pisa.
A quanti si sono fatti avanti per donare il sangue va il ringraziamento del presidente Enrico Rossi e dell'assessore al Diritto alla Salute Stefania Saccardi. Ora è necessario però incanalare questa grande disponibilità e generosità in una corretta programmazione, per garantire questo supporto anche nelle prossime settimane. Va ricordato che il sangue ha una scadenza di 42 giorni, poi non è più utilizzabile.
L'invito che la Regione rivolge ai donatori è quindi quello di contattare le associazioni e i centri trasfusionali prima di recarsi a donare, per non rischiare di disperdere energie e assicurare continuità delle donazioni anche nelle prossime settimane.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto: la Regione Toscana apre un conto corrente per gli aiuti

PisaToday è in caricamento