Cronaca

Spaccio, carte da gioco sui panetti di droga: scoperto traffico internazionale

La sostanza stupefacente proveniva dal Nord Europa e veniva smerciata in varie zone d'Italia, tra cui anche nel territorio pisano. Arrestato un corriere a Migliarino: con se' aveva quasi quattro chili di cocaina

Aveva una sua base operativa anche a Pisa la vasta organizzazione criminale, operante tra l'Italia, l'Olanda, la Germania e l'Albania, sgominata dalla Guardia di Finanza di Firenze. Le Fiamme Gialle, nell'ambito dell'operazione denominata 'Sillo', hanno dato esecuzione a 35 ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Firenze, dr.ssa Anna D. Liguori, su richiesta del Sostituto Procuratore Distrettuale Antimafia presso il Tribunale di Firenze, dr. Giulio Monferini, nei confronti dell'associazione criminale composta da 33 cittadini albanesi, un cittadino serbo ed una cittadina rumena, tutti accusati di traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

Il clan, dedito all’importazione di eroina e cocaina dal Nord Europa (Olanda e Germania) verso l’Italia (Toscana, Puglia, Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna), era capeggiato da tre albanesi (legati da vincoli di parentela) che si muovevano tra l’Olanda ed l’Albania: M.V. (30 anni), M.A. (37 anni) e D.A. (40 anni).

A tutti e 35 i soggetti coinvolti è stata contestata l’aggravante della transnazionalità che ha consentito il sequestro di possidenze mobiliari e immobiliari, tra cui quattro autoveicoli ed un’attività di ristorazione a Bergamo, nonché di conti correnti per un valore pari a circa 2 milioni di euro.
L’attività rappresenta l’epilogo di una complessa indagine che ha portato, nel tempo, i finanzieri di Firenze, all’arresto in flagranza di 14 persone tra corrieri e magazzinieri dell’organizzazione, al sequestro di complessivi trenta chili di cocaina e di eroina, tutti destinati al mercato toscano, nonché di dieci autovetture e di 11.125 euro in contanti.
Lo stupefacente sequestrato, una volta suddiviso in dosi, avrebbe potuto fruttare ai responsabili oltre 15 milioni di euro.
Tra i corrieri finiti in manette anche un 33enne, T.S., scoperto a Migliarino Pisano e arrestato per detenzione di quasi quattro chili di cocaina. Dello stesso traffico fanno parte anche altri 450 grammi di cocaina sequestrati a Pisa.

Del tutto particolare la tattica utilizzata dai membri dell'associazione criminale per smerciare nelle varie zone d'Italia la droga in arrivo dal Nord Europa. Sui panetti infatti venivano incollate carte da gioco, ognuna corrispondente ad un acquirente finale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio, carte da gioco sui panetti di droga: scoperto traffico internazionale

PisaToday è in caricamento