rotate-mobile
Lunedì, 30 Gennaio 2023

Emergenza abitativa, occupata dai movimenti per la casa Santa Croce in Fossabanda

La 'Piattaforma soluzioni abitative - Pisa' lancia l'iniziativa 'Casematte', una tre giorni da venerdì 29 a domenica 31 ottobre per rimettere al centro il problema dell'emergenza abitativa

Stamattina, giovedì 28 ottobre, più di cento persone in disagio abitativo e appartenenti al movimento per il diritto alla casa hanno occupato il complesso di Santa Croce in Fossabanda a Pisa, di proprietà comunale e, come scrivono i comitati, "per 20 anni 'regalato' a titolo gratuito alla scuola superiore Sant'Anna". L'immobile, chiuso da tempo, è stato così occupato per 'Casematte', l'iniziativa lanciata da 'Piattaforma soluzioni abitative - Pisa' (che raccoglie vari movimenti della città per la casa e per i diritti) e che si terrà da domani pomeriggio, venerdì 29, fino a domenica 31 ottobre con una serie di incontri, conferenze, tavole rotonde e dibattiti. Al centro l'emergenza abitativa e il bisogno urgente di alloggi. "Ci sono centinaia di famiglie", spiega Maria Rosa Angelucci del Comitato di Sant'Ermete, "che soprattutto dopo il covid sono rimaste senza casa e lavoro, senza poter far fronte alle spese di un'abitazione. Al contempo sotto i nostri occhi ci sono centinaia di alloggi in abbandono. Con questa azione vogliamo che le istituzioni prendano consapevolezza di questo malessere". L'emergenza abitativa coinvolge anche gli studenti e, più in generale, il diritto allo studio. In più, come sottolinea Martina Mocci: "Abbiamo scelto questo edificio anche perché nel Piano nazionale di ripresa e resilienza non c'è un centesimo destinato a investimenti per sanare l'emergenza abitativa e sociale". 

Video popolari

Emergenza abitativa, occupata dai movimenti per la casa Santa Croce in Fossabanda

PisaToday è in caricamento