Cronaca

Emodialisi a Pontedera: dopo la bonifica bellica via ai lavori di costruzione

Aprirà a breve l’area di cantiere. I lavori dovrebbero iniziare ad ottobre e durare circa 15 mesi. Intervento da 3,5 milioni di euro

L'ospedale Lotti di Pontedera

A breve sarà aperta l’area di cantiere per avviare i lavori di realizzazione del nuovo reparto di emodialisi. Lo comunica l’Azienda USL Toscana nord ovest. La ditta che eseguirà l’intervento provvederà in prima battuta a ripulire l’area e quindi a rendere possibile la procedura di bonifica da eventuali ordigni bellici, che richiederà circa un mese e mezzo di tempo. Poi si passerà ai lavori veri e propri che, nelle previsioni, dovrebbero iniziare nel mese di ottobre e durare 15 mesi.

Il nuovo reparto si svilupperà su due livelli: al piano terra troveranno spazio l’area tecnica della dialisi (con gli impianti e i magazzini), un auditorium e i locali destinati al progetto regionale 'Percorsi assistenziali per soggetti con bisogni speciali' (Pass). Al primo piano saranno ospitati i posti dialisi e gli ambulatori. Il nuovo edificio sarà dotato di “camera calda” per l’arrivo dei pazienti trasportati in ambulanza e di ascensori per accedere facilmente all’area trattamenti e all’area ambulatoriale.

I collegamenti interni con l’ospedale saranno assicurati da un tunnel sopraelevato al primo piano, diretto al vicino Padiglione uno. Saranno realizzate in totale 27 postazioni di dialisi: 24 ordinarie, 2 per pazienti infetti in sala riservata, una nella sala dedicata al trattamento di pazienti acuti. Il nuovo reparto potrà contare su una superficie utile di nuova realizzazione di circa 1.600 metri quadrati e il costo complessivo dell’intervento sarà di quasi 3,5 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emodialisi a Pontedera: dopo la bonifica bellica via ai lavori di costruzione

PisaToday è in caricamento