Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Un altro centro trapianti a Firenze? Rossi nega: "Notizia falsa"

Secca replica al post del chirurgo dell'ospedale Cisanello: "La cosa sarebbe semplicemente demenziale"

Dopo il post polemico del giorno dell'ultimo dell'anno da parte di un chirurgo del Centro trapianti dell'ospedale Cisanello di Pisa, che sottolineava la dedizione al lavoro della categoria, denunciando il mancato riconoscimento da parte della politica e paventando la possibilità che la struttura venga depotenziata, interviene anche il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, dopo la presa di posizione dell'assessore alla Salute Stefania Saccardi, che aveva parlato di provvedimenti disciplinari verso chi diffonde notizie infondate.

"A proposito di notizie false prodotte da incompetenti. Rientro al lavoro; leggo che qualcuno vorrebbe attribuirci la volontà di aprire un nuovo Centro trapianti di fegato a Firenze in competizione con Pisa - scrive su Facebook il governatore Rossi - la cosa sarebbe semplicemente demenziale e solo pensarla o ispirarla o, peggio, scriverla significa o avere questa propensione o non avere nessuna competenza, sapere poco o nulla di amministrazione e di programmazione sanitaria".

Il post del chirurgo Daniele Pezzati aveva avuto migliaia di condivisioni e 'mi piace' su Facebook, ma, subito dopo il clamore social e mediatico, la Regione, con l'assessore Saccardi appunto, e la stessa Azienda Ospedaliero Universitaria Pisana avevano preso le distanze dalle affermazioni del medico, sottolineando come non ci sia alcuna intenzione di creare un altro Centro trapianti a Firenze, in competizione con quello della città della Torre che proprio nell'anno appena concluso ha raggiunto il record nazionale di 161 trapianti effettuati.

"Ogni volta che in questi anni è uscita la voce di un possibile depotenziamento del centro trapianti di Pisa ho immediatamente chiesto e ottenuto rassicurazioni sul fatto che questo non fosse vero. Anzi. La prospettiva è che già da inizio anno si rafforzerà sempre di più con risorse aggiuntive in grado di rispondere alle sollecitazioni arrivate dai professionisti che in esso vi operano - interviene il consigliere regionale del Partito Democratico Antonio Mazzeo - a loro va una volta di più il mio ringraziamento per lo straordinario lavoro che compiono ogni giorno e lo stesso vale per tutto il personale che opera nell'Aoup e in particolare nel campo delle emergenze e del soccorso che, sacrificando tanto tempo della propria vita privata, permette alla sanità pisana di essere un esempio a livello regionale e nazionale".
"Se il dottor Pezzati vorrà sono disponibilissimo ad incontrarlo e sarò il primo a sostenere qualsiasi forma di mobilitazione, anche estrema, se mai dovesse diventare concreto il rischio di depotenziamento non solo del Centro trapianti di fegato ma di una qualsiasi delle tante eccellenze oggi presenti nell'Aoup" conclude Mazzeo.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un altro centro trapianti a Firenze? Rossi nega: "Notizia falsa"

PisaToday è in caricamento