Ambiente: declassato per Escherichia coli il banco naturale della pesca a Tirrenia

Stabilito l'obbligo di invio dei molluschi raccolti in zona centro Coni ad un centro di depurazione prima della commercializzazione

L’ufficio Ambiente del Comune di Pisa informa che il banco naturale della zona di Tirrenia per la pesca di molluschi è stato declassato da classe A a classe B. Pertanto le telline e i molluschi raccolti in quella zona dovranno essere inviati, prima della loro commercializzazione, ad un centro di depurazione ed essere scortate da un documento riportante la dicitura 'Classe B temporanea per superamento dei limiti previsti di E.Coli'.

 La misura permarrà fino al ripristino dei valori nei limiti previsti della normativa vigente per le zone di classe A, sempre che non vi siano altri rischi per la salute. La declassificazione dell’ufficio Ambiente avviene a seguito di una comunicazione del Dipartimento di Prevenzione, Area funzionale Sicurezza Alimentare e Sanità Pubblica dell’Usl 5, pervenuta lo scorso 10 ottobre.

La zona declassata è quella in prossimità del 'centro Coni di Tirrenia'. I dettagli con le coordinate precise del provvedimento sono consultabili sul sito del Comune di Pisa, nella sezione Ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento