Mangusta 2019: scatta la maxi esercitazione dei paracadutisti della Folgore

L'operazione si svolgerà tra le province di Pisa, Lucca e Livorno con il massimo rispetto dell'ambiente e della vita quotidiana dei cittadini

Da oggi e fino al prossimo 8 novembre la Brigata Paracadutisti Folgore sarà impiegata in Toscana nell'esercitazione Mangusta 2019.

Si tratta della tradizionale esercitazione che la Brigata Paracadutisti Folgore sviluppa ogni anno con attività il più realistiche possibile, sia nell’arco diurno che notturno, impiegando munizionamento 'a salve', elicotteri e aerei al fine di testare le capacità acquisite dai propri paracadutisti nel concepire e condurre operazioni, a seguito di aviolancio, in ambienti operativi non permissivi.

L’esercitazione, che vedrà impegnati diversi Reparti della Brigata Paracadutisti della Folgore, dei Carabinieri Paracadutisti del Reggimento Tuscania, con il concorso di altri assetti dell’Esercito Italiano (quali specialisti delle trasmissioni, nuclei cinofili, assetti logistici), assetti dell’Aeronautica Militare e unità di Paracadutisti Statunitensi, si svolgerà nelle province di Pisa, Livorno e Lucca.

Nel corso dell’esercitazione, come di consuetudine, saranno adottate dal personale tutte le misure necessarie affinché l’impatto delle attività addestrative sulla vita quotidiana della popolazione locale sia minimo garantendo nello stesso tempo la massima tutela e il rispetto della flora e della fauna delle aree interessate allo svolgimento delle attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Olio di semi mescolato con il gasolio: denunciati gestori di distributore

  • I migliori sport e i trucchi per accelerare il metabolismo e dimagrire

  • Nubifragio in Valdera: allagamenti e disagi

  • Via le Rene: trovata auto incidentata cappottata nel fosso

  • Aggredito mentre controlla il parcheggio dove lavora: 60enne in ospedale

  • Mercatini in via Oberdan, commercianti furiosi: "Vetrine coperte, dovrebbero rimborsarci le perdite!"

Torna su
PisaToday è in caricamento