rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Esercitazione in Romania per il Gruppo chirurgia d'urgenza di Pisa

I volontari hanno partecipato all'iniziativa durata quattro giorni e finanziata dall'Unione Europea

Il Gruppo di chirurgia d’urgenza è rientrato dalla Romania, dopo un’esercitazione durata quattro giorni e finanziata dall’Unione Europea, cui ha partecipato in rappresentanza dell’Italia, assieme a squadre di soccorso locali e provenienti da Germania, Austria e Svezia.
Scopo dell’esercitazione era verificare i tempi di reazione e il grado di coordinamento dei vari gruppi oltreché misurare la capacità dei singoli volontari di sostenere situazioni di stress.

È stato simulato un disastro a Târgu Mure?, dove ha sede la più grande fabbrica rumena di fertilizzanti. A causa dell’alto numero dei feriti si è supposto che il sistema sanitario nazionale fosse sostanzialmente collassato.
Il Gruppo di chirurgia d’urgenza Pisa ha messo a disposizione il proprio ospedale da campo: un Emt2 (nella classificazione delle Nazioni Unite) con sala chirurgica, un reparto di degenza subintensiva e un’area materno-infantile in grado di accogliere donne incinte e bambini.


I volontari partiti da Pisa erano per la maggior parte dipendenti dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, ma hanno partecipato anche medici e infermieri del 118 e delle aziende Usl Toscana Centro e Toscana Nord-ovest. Il Gruppo era accompagnato da un funzionario del Dipartimento di Protezione civile della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercitazione in Romania per il Gruppo chirurgia d'urgenza di Pisa

PisaToday è in caricamento