Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Esplosione nel porto di Livorno: morti due operai

La zona interessata dall'incidente si trova nei pressi di Calambrone, a due passi dallo Scolmatore

(foto Ansa/Enrico Paradisi)

Una violenta esplosione si è verificata intorno alle 14.30 di oggi, 28 marzo, nella zona del porto industriale di Livorno, all'interno dei Depositi Costieri Neri, proprio alle porte di Calambrone, al di là dello Scolmatore. Due operai sono deceduti, uno sul colpo mentre l'altro durante il trasporto in ospedale.
Secondo una prima ricostruzione, gli operai stavano effettuando lavori di manutenzione e il serbatoio era stato svuotato, poi si è verificata l'esplosione. Sul posto i Vigili del Fuoco e le ambulanze del 118. La zona è stata completamente evacuata.
Le vittime sono Lorenzo Mazzoni, 25 anni, e Nunzio Viola, 52 anni, entrambi dipendenti della Labromare, una ditta specializzata nelle bonifiche.

"Giorno orribile per il lavoro in Toscana", questo il commento del presidente Enrico Rossi alle notizie dei tanti infortuni sul lavoro accaduti stamani in Toscana. Il più grave, nel porto di Livorno, ha provocato la morte di due operai. Rossi si sta recando proprio a Livorno.
"Un bollettino di guerra - aggiunge il presidente - un incendio a Massa in un'azienda dell'area industriale ha provocato un ferito grave, ricoverato
con ustioni di terzo grado. Un'esplosione nel porto di Livorno ha provocato la morte di due operai. A Massa Marittima il ribaltamento di un trattore ha causato la morte di un uomo (un ottantaduenne che lavorava nel proprio campo, ndr). A Terranuova Bracciolini in una discarica un operaio è stato colpito gravemente al volto".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione nel porto di Livorno: morti due operai

PisaToday è in caricamento