Cronaca Cep / Via Gentile da Fabriano, 1

Licenziamenti Misericordia: un esposto alle Fiamme Gialle per far luce sul debito

I lavoratori, secondo quanto affermato dai Cobas, hanno presentato l'esposto alla Guardia di Finanza per cercare chiarimenti sui 12 milioni di euro di debito accumulati dall'Arciconfraternita. Tesi i rapporti tra i sindacati

Esposto alla Guardia di Finanza sui 12 milioni di euro di deficit nel bilancio. Lo hanno presentato i lavoratori della Misericordia di Pisa che ormai da settimane lottano contro i licenziamenti annunciati dall'Arciconfraternita, alle prese con un debito milionario su cui i dipendenti chiedono chiarezza.


"Da quel che sappiamo si andrà verso la cassa integrazione in deroga ma nessuno dei sindacati Cgil Cisl e Uil - ha detto Isabella Gentile della Rsa dei Cobas durante una conferenza stampa sulla situazione della Misericordia - si è degnato di dirci che cosa sia emerso da una riunione in Regione della scorsa settimana". I rapporti dei Cobas con gli altri sindacati rimangono tesi così come quelli con la curia. "Nel cda della Misericordia siedono tre rappresentanti del vescovo - hanno dichiarato i Cobas - e quindi è inutile che si nasconda dietro un dito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziamenti Misericordia: un esposto alle Fiamme Gialle per far luce sul debito

PisaToday è in caricamento