Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Pontedera / Via Roma

Pontedera, dialisi in un container "tipo casa dei tre porcellini": esposto al Nas

E' la decisione presa dall'Associazione Nazionale Dializzati e Trapianti che dopo anni di segnalazioni non ha visto migliorare la condizione dei pazienti che si devono sottoporre a dialisi. Critico il consigliere regionale Mugnai

"Dopo otto anni di promesse nulla è stato fatto". E' questo il primo commento del consigliere regionale di Forza Italia Stefano Mugnai, dopo che i malati dell'Aned, Associazione Nazionale Dializzati e Trapianti, dopo anni di segnalazioni, hanno presentato un esposto ai Carabinieri del Nas per denunciare le condizioni in cui sono costretti alla dialisi a Pontedera.

"Sono otto anni, mese più mese meno, che all'ospedale 'Lotti' di Pontedera si parla di costruire un nuovo reparto da destinare alla dialisi - afferma Mugnai - ad oggi, non è stato posato nemmeno un mattone e i pazienti continuano a effettuare le loro terapie salvavita in container tipo casa dei tre porcellini, dove addirittura piove a ogni acquazzone".
Il servizio era stato trasferito in un container nello scorso marzo e avrebbe dovuto tornare alla normalità lo scorso settembre. Ma, nel frattempo, risulta fallita l'azienda che aveva vinto l'appalto per la ristrutturazione del reparto. "Bisogna - ha aggiunto Mugnai - che l'azienda sanitaria si metta in condizione di mantenere la promessa di costruire un plesso in muratura". (Askanews)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, dialisi in un container "tipo casa dei tre porcellini": esposto al Nas

PisaToday è in caricamento