Sicurezza, controllate oltre 200 persone: espulsi 4 stranieri

Due di essi potrebbero anche essere gli autori delle spaccate con tombino avvenute nelle ultime settimane ai danni degli esercizi commerciali

Potrebbero essere gli autori delle numerose spaccate con tombino, che si sono verificate nelle ultime settimane a Pisa e che tengono in allarme i commercianti pisani, due cittadini senegalesi fermati dalla Polizia di Stato.
L'intensificazione delle attività di controllo del territorio svolte in applicazione di quanto stabilito in sede di Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo, sta producendo, fanno sapere dalla Questura, rilevanti risultati in termini di prevenzione.
L'attività della Polizia di Stato, unendo le forze dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico con quelle della Squadra Mobile, che hanno lavorato in stretta sinergia, ha permesso, negli ultimi giorni, di allontanare dal territorio nazionale 4 cittadini extracomunitari che si erano resi responsabili di gravi reati.
I servizi di controllo del territorio, effettuati soprattutto nelle aree della città che sono state oggetto di segnalazioni e/o esposti da parte dei cittadini, unitamente al monitoraggio delle telecamere cittadine, hanno permesso, infatti, non solo di arrestare, in flagranza di reato due cittadini senegalesi che si erano resi responsabili di una rapina ai danni di una donna, ma anche di fermare e controllare oltre 200 persone.
Nell'ambito di questi controlli due cittadini senegalesi e due cittadini tunisini, con gravi precedenti di Polizia, sono stati espulsi dal territorio nazionale ed accompagnati presso i centri di Torino e Gorizia per essere poi rimpatriati.
Proprio per i due cittadini senegalesi sono in corso accertamenti per verificare se possano anche essere gli autori delle spaccate con tombino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Strutture sociosanitarie: focolai in tre centri del pisano

  • Positivo al Covid si barrica nella stanza dell'ospedale Cisanello

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Coronavirus in Toscana, calano i nuovi positivi: sono 1972

Torna su
PisaToday è in caricamento